Conte-Real Madrid, rottura totale: “richieste folli da parte del tecnico”

Antonio Conte Barcellona Chelsea LaPresse / AFP PHOTO / Josep LAGO

Antonio Conte non andrà ad allenare il Real Madrid dopo essere stato esonerato dal Chelsea durante la scorsa estate

Antonio Conte è stato uno dei tecnici accostati con insistenza al Real Madrid dopo l’esonero di Lopetegui. La querelle si è protratta per diversi giorni, sino alla rottura totale tra le parti dopo diversi incontri per cercare di giungere ad un accordo. I retroscena della trattativa li ha raccontati l’ex presidente del club madrileno Calderon, parlando ai microfoni di BBC Radio 5: “Ha chiesto un contratto di tre anni e di venire a Madrid con cinque persone del suo staff. Oltre che di avere mano libera per quel che riguarda i nuovi acquisti e le cessioni. Ma questo è qualcosa che per Florentino Perez è assolutamente inaccettabile”.

Calderon ha inoltre espresso il proprio parere sull’idea Conte, non proprio un tecnico da Real Madrid: “Non credo che Antonio Conte sia l’allenatore che il Real Madrid si aspetta. È come Mourinho, un allenatore difensivista che gioca con tre difensori centrali e fa il contropiede. E non è quello che vogliono vedere al Bernabeu. Perez ci ha già provato con Mourinho. Alla fine la Champions League non è arrivata e il portoghese ha lasciato il club in una pessima situazione

Valuta questo articolo

2.3/5 da 3 voti.
Please wait...


FotoGallery