Chievo Verona, Ventura non ci sta: “basta menzogne sul mio conto, ecco la verità”

Giampiero Ventura CM/Paola Garbuio/LaPresse

Gian Piero Ventura dopo le recenti dimissioni da allenatore del Chievo Verona parla delle bugie sul suo conto, l’ex ct della Nazionale è indignato

Dopo la pessima avventura con la Nazionale italiana, Gian Piero Ventura non ha ottenuto il riscatto che avrebbe sperato nel suo breve percorso sulla panchina del Chievo Verona. Tante le chiacchiere sul conto dell’allenatore originario di Genova, dopo che lo stesso a seguito della partita contro il Bologna (terminata sul 2-2) ha rassegnato le dimissioni spiazzando dirigenza e tifosi.

“Questa volta non tollero menzogne. – ha detto Gian Piero Ventura all’Ansa – Mi sono dimesso non per i risultati, ma perché io e la società volevamo raggiungere la salvezza da due strade differenti. E ho rinunciato a due anni di stipendio senza chiedere né pretendere alcunché. Non potevo obbligare la società a scegliere la mia strada per salvare il Chievo. Mi hanno riconosciuto solo questo mese di lavoro, questi sono i fatti. Faccio il mio in bocca al lupo al Chievo anche se ora le strade si dividono”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery