Calciomercato Juventus – Pogba glissa: “tornare in bianconero? Quanti ricordi… ma per ora resto”

Pogba Pogba - LaPresse/PA

Paul Pogba parla dei rumor di mercato che lo vedrebbero pronto a ritornare alla Juventus: il francese spiega di avere tanti ricordi che lo legato ai  bianconeri, ma rivela di stare bene allo United

Giocare con Ronaldo alla Juve? Ho pensato che era una cosa bella per la Juve. Ovviamente avere un giocatore come Cristiano è sempre un bene. Poi giocare con grandi giocatori come Ronaldo, come Messi, come Neymar è sempre un piacere. Oggi è alla Juve, penso che è molto contento di essere qui e penso che è una grande cosa per la Juve avere un giocatore che ti fa gol come beve acqua“. Lo ha detto il centrocampista del Manchester United, Paul
Pogba alla vigilia della sfida con la Juventus, sua ex squadra e alla quale è stato più volte accostato per un eventuale ritorno.

Sembro triste? Non mi sembra. Certo che sono felice di essere qui. Come ho già detto sono contento e felice di indossare questa maglia e sono stato felice di tornare qui. Quando si gioca in un club così ci sono sempre tante polemiche, è normale, fa parte del gioco. Voglio dimostrare quello che valgo e sono felice di essere qui”, ha aggiunto il francese. “Finora al Manchester direi che è andato tutto bene. La prima stagione abbiamo vinto l’Europa League che era l’obiettivo principale, con il rientro in Champions League. Siamo arrivati anche in finale di FA Cup, personalmente ritengo sia andato tutto bene e sia stato positivo. Quando sono arrivato ci si aspettava di più da tutti, penso siamo sulla strada giusta e si può sempre migliorare. Sono soddisfatto di quello che ho ottenuto e fatto in questi due anni“.

Se mi fa un effetto strano tornare contro la Juve? Scegliere di tornare al Manchester è stata una mia scelta personale. La Juve stava giocando la Champions e il Manchester l’Europa League. Io non avrei giocato comunque la Champions, ho fatto questa scelta e non ho rimpianti. Sono tornato per aiutare la squadra a tornare al top. Abbiamo molti obiettivi da raggiungere, ho solo fatto una scelta e non ho rimpianti. Sono contento di giocare qui e indossare questa maglia“. Infine ha descritto il suo rapporto con Mourinho. “Allenatore giocatore, giocatore allenatore. Come tutti, non c’è differenza. Quando fate questo tipo di domanda… lui è un allenatore e non un giocatore. Io faccio il mio ruolo, faccio quello che dice lui. Questo è quanto e mi piace“. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery