Copa Libertadores, il Boca Juniors risponde al River: “attaccati in maniera codarda con pietre, proiettili e gas”

AFP/LaPresse

Attaccati in maniera codarda con pietre, proiettili e gas”, la nota del Boca contro il River Plate accende ancora di più la finale di Libertadores

Il Boca Juniors non ci sta e replica alle provocazioni giunte questa sera dal presidente del River Plate. Quest’ultimo aveva accusato il Boca di tirarsi indietro, di non voler giocare, ma il patron Angelici ha risposto a tono con una nota dura: “Ci sono video che testimoniano quanto subito dal Boca Juniors il 24 novembre 2018cioè tutti gli attacchi al Monumental. È importante chiarire che il Boca è andato a giocare il ritorno della Copa Libertadores, ma non ha potuto farlo a causa di un brutale attacco al pullman della squadra. Le vittime di questa aggressione sono stati i giocatori e lo staff tecnico che si trovavano nell’autobus della delegazione nel momento in cui sono stati attaccati in maniera codarda con pietre, proiettili e gas. Il nostro obiettivo” continuano, “è quello di rispettare i regolamenti della competizione, noti a tutti i partecipanti della Copa LIbertadores. Infine, il Consiglio di Amministrazione del Club Atlético Boca Juniors chiede a tutti i suoi membri e fan di evitare scontri e di non rispondere alle provocazioni che cercano di distogliere l’attenzione dall’obiettivo del nostro club“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery