ATP Finals – Bertolucci non le manda a dire: “Federer ha perso per colpa sua, non per il ball boy: ecco perchè”

AFP/LaPresse

Paolo Bertolucci, leggenda del tennis italiano, ha commentato il clamoroso episodio che ha visto protagonista un ball boy durante la semifinale in cui Zverev ha battuto Federer

Il mondo del tennis, nelle ultime ore, non parla d’altro: il ball boy che ha fatto cadere la pallina durante la semifinale delle ATP Finals tra Federer e Zverev, favorendo la vittoria del tedesco, è l’argomento principale. Nonostante sia opinione di molti, quella secondo la quale Federer sia stato sfavorito dalla richiesta di Zverev di rigiocare il punto perso, ritenuta ‘poco corretta’ (ma prevista dalle regole), Paolo Bertolucci, leggenda del tennis italiano, ha un’opinione differente. Ai microfoni di Sky Sport, l’ex tennista azzurro spezza una lancia a favore di Zverev spiegando in che modo Federer abbia perso realmente il match: “era una palla che stava entrando in campo. Se l’ha vista, vuol dire che per una frazione di secondo il suo sguardo si è spostato sicuramente dalla palla quindi credo che richiedere di ripetere il punto sia una decisione giusta. Fischi? Il pubblico della O2 Arena non è però il pubblico di Wimbledon un po’ come quello di Bercy rispetto al Roland Garros. È un pubblico che viene a vedere il tennis ma non ha proprio la cultura di quelli che frequentano Wimbledon. Andando a cercare il pelo nell’uovo, avrebbe potuto servire una seconda palla e invece ha fatto ace. Ma visto il momento e l’importanza, il regolamento gli concede di servire la prima. È come un calcio di rigore: se l’arbitro fischia anche se non è calcio di rigore, voglio trovare un calciatore che dice: ‘no stai sbagliando, non è calcio di rigore, sono caduto da solo’. È impossibile. Federer ha perso questo match perché sul 6-5 del primo ha avuto un passaggio a vuoto clamoroso, un game bucato completamente. Stessa cosa inizio del secondo, finalmente riesce a fare il break per il 2-1 e anche lì gioca il peggior game della partita. A questi livelli non ti puoi permettere di avere queste piccole falle nel tuo percorso“.

Valuta questo articolo

4.7/5 da 3 voti.
Please wait...


FotoGallery