ActiveVoice: la voce attiva dello sport e della salute

active sport

Mercoledì 7 novembre l’Uisp organizza a Roma l’evento di chiusura del progetto europeo per il diritto umano al movimento, per promuovere la salute e contrastare la sedentarietà

Il progetto Active Voice giunge al termine del suo lunghissimo percorso, con un evento finale che si svolgerà a Roma il 7 novembre presso l’Hotel Nazionale, di fronte al Parlamento, con inizio alle ore 9.30. In questa occasione verranno presentate le buone pratiche di advocacy esercitate dalla Uisp a livello locale, nazionale e internazionale a favore del diritto umano al movimento e al gioco. Verranno illustrate alcune delle 20 esperienze realizzate in Italia, dalla Lombardia alla Basilicata. L’evento sarà l’occasione per un confronto con i rappresentanti di istituzioni a vari livelli: locale, nazionale e internazionale. L’incontro per il bilancio internazionale, promosso dall’Isca, rete internazionale di sportpertutti, con tutti i responsabili dei vari progetti che hanno messo in rete vari Paesi europei si terrà a Parigi il 23 novembre, con il titolo “Moving People-Moving Europe”.

Con il progetto Active Voice l’Uisp ha sviluppato un percorso di iniziative per sostenere e rafforzare le capacità di advocacy a favore del diritto umano al movimento nella consapevolezza – come suggerito dalle Strategie dell’OMS per l’attività fisica – che solo l’azione congiunta e trasversale permette di raggiungere efficacemente questo obiettivo.

Per tracciare un bilancio del lavoro svolto con il progetto ActiveVoice l’Uisp da appuntamento a Roma, mercoledì 7 novembre, presso l’Hotel Nazionale, in Piazza Monte Citorio 131, per una giornata di confronto e riflessione, con rappresentanti Uisp, del terzo settore e delle istituzioni. I lavori si suddivideranno per sessioni e tavole rotonde; la parte del mattino (ore 9.30-13) sarà dedicata al rilancio del “Piano d’azione Globale per la promozione dell’attività Fisica” elaborato dall’OMS e adottato in occasione della 71a Assemblea Mondiale della Salute nel maggio di quest’anno, di cui la Uisp ha curato una versione in lingua italiana. Tra gli altri, interverranno Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp e il parlamentare Roberto Pella, vicepresidente Anci.

Nella seconda parte della giornata, dalle 14 alle 17, è prevista la tavola rotonda “Politiche di inclusione e diritto allo sport per tutti”, sessione di approfondimento di una delle tematiche oggetto dell’azione di advocacy della Uisp, quella relativa al diritto di accesso alla pratica dello sport per rifugiati, richiedenti asilo e migranti. Un incontro al quale parteciperanno, tra gli altri: Luigi Maria Vignali, direttore generale Cittadini Italiani all’estero e politiche migratorie del ministero degli Esteri; Mauro Valeri, Unar; Paola Fierro, Asgi-Associazione Studi Giuridici sull’immigrazione; Valentina Rinaldi, Unhcr; Daniela De Angelis, strategie e responsabilità sociale della FederRugby; Franco Pascucci, coordinatore del settore giovanile scolastico Figc Lazio; Fabio Appetiti, AIC-Associazione Italiana Calciatori. Questa sessione vuole essere l’occasione per una riflessione sui programmi europei che da sempre costituiscono uno strumento per creare reti solidali, sperimentare metodologie di lavoro innovative, scambiare buone pratiche e promuovere una cittadinanza attiva e inclusiva.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery