Volley – Revivre Axopower Milano, Riccardo Sbertoli: “contro Padova in campo per fare due passi in avanti”

Dopo la battuta d’arresto contro Ravenna, la Revivre Axopower Milano si prepara alla sfida di domenica contro i patavini

È tornata a sudare in palestra la Revivre Axopower Milano che, dopo i giorni di riposo previsti dopo la sfida d’esordio in campionato con Ravenna, si è ritrovata per riprende il programma di allenamenti settimanale. Secondo giorno di preparazione per i ragazzi di Andrea Giani che, dopo aver scaricato le tossine della sconfitta in terra ravennate, hanno ripreso la settimana con rinnovate motivazioni per preparare al meglio la gara che la formazione milanese affronterà tra le mura amiche del PalaYamamay di Busto Arsizio contro la Kioene Padova.

A caricare l’ambiente ci prova un milanese doc come Riccardo Sbertoli: il giovane palleggiatore della Powervolley analizza con lucidità la sconfitta e si proietta con entusiasmo verso la gara di domenica sera. «Nella sfida con Ravenna non siamo mai riusciti ad invertire la tendenza del match – commenta Sbertoli –. Iniziare la stagione con una sconfitta non è mai bello, ma in questo modo abbiamo capito che abbiamo molto da lavorare. Sicuramente abbiamo bisogno di trovare continuità». Certamente rimane molta delusione dalla trasferta di domenica, ma la compagine milanese ha tutte le carte in regola per trasformare quelle emozioni in negativa in adrenalina e carica agonistica: «Siamo tutti delusi da quella partita, anche perché ci stiamo allenando bene ed abbiamo un buon ritmo di gioco in palestra. Con Ravenna si è vista poca squadra. Nei momenti difficili abbiamo avuto poca pazienza e non siamo stati in grado di sfruttare le seconde azioni, di rigiocare sul muro, di fare una difesa tutti insieme. Abbiamo fatto un passo indietro, ora vuol dire che dovremo fare due passi avanti». Sul cammino di Milano, infatti, c’è Padova al PalaYamamay, domenica sera alle ore 18.00. «La prossima è una sfida importantissima per il nostro percorso, ma come lo sono tutte le partite che giocheremo. Il nostro obiettivo è vincerne il più possibile. Con Padova – conclude il regista in maglia numero 6 – sarà dura ma dobbiamo essere più competitivi in tutti le fasi. Dovremo farci  trovare più pronti».

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery