Vela, la classe dei Dolphin premia i suoi Campioni 2018

La Piccola Vela di Desenzano ha ospitato skipper, armatori, prodieri e Vip per il tradizionale incontro di fine stagione

Grande festa per la classe velica dei Dolphin che ha premiato i suoi Campioni 2018. La Piccola Vela di Desenzano ha ospitato skipper, armatori, prodieri e Vip per il tradizionale incontro di fine stagione, in attesa del Cimento Invernale che la Fraglia di Desenzano riproporrà dal prossimo novembre per poi concludersi poi nel 2019. Francesco Crippa e Flavio Bocchio, presidente e segretario di flotta, hanno sottolineato come il Dolphin (un progetto di Ettore Santarelli) sia stata la barca più presente alle regate del lago di Garda, autentico emblema per il “made in Benàco”, simbolo del capoluogo lacustre, partendo dalla sua Fraglia Vela fino all’ Amministrazione Comunale presente alla serata con il primo cittadino architetto Guido Malinverno.

Il premio assoluto del Circuito è andato a “Fantastica”. A ritirarlo le due armatrici, le sorelle Anna e Giulia Navoni, vero emblema dello spirito “familiare” e “vere” testimonial della Fraglia Vela Desenzano. Nella classifica assoluta precedono “Baraimbo Due” degli armatori Imperadori e Razzi, condotta, alternativamente, da Gio’ Pizzatti e Marco Schirato, terzo “Twister-Sterilgarda” di Bocchio-Podestà, con alla barra “Mat” Polettini e Carlo de Paoli Ambrosi; “Zero Uno Risposta” condotta da Mattia Pagani, “30 Nodi” con il gruppo guidato da Emy Paroni. Il primo gentleman è il bergamasco Francesco Crippa che con il suo “N’ do it” precede Insolente di Giovanni Perani, “Jack Rabbit” di Cattaruzzi, “Black in black” di Sabella e “Isabò” di Giovinazzo. Ed ora il Dolphin va verso il Cimento Invernale.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery