Bolt ai Mariners? Offerta di contratto troppo bassa: Usain verso il diniego

LaPresse/Photo4

Usain Bolt potrebbe rifiutare l’offerta al minimo salariale dei Central Coast Mariners da 125.000 dollari

L’ex velocista Usain Bolt difficilmente accetterà un contratto al minimo per giocare a calcio con i Central Coast Mariners in Australia. E’ quanto ha ammesso lo stesso club australiano. L’otto volte medaglia d’oro olimpica ha segnato due gol nella sua prima partita con la squadra della A-League in una partita amichevole più di una settimana fa, ma è chiaro che con il pallone tra i piedi deve ancora fare una lunga strada. I Mariners hanno detto che Bolt, che si è allenato con loro da agosto, è “improbabile” che possa giocare per il club nella prossima stagione a meno che non si riesca ad aumentare l’offerta con un contributo finanziario da parte di terzi. Il velocista giamaicano potrebbe accettare un contratto di circa 3 milioni di dollari australiani (2,12 milioni di dollari) per firmare con il club, che però secondo i media australiani, avrebbe offerto appena 125.000 dollari. Il club ha detto in una dichiarazione che l’uomo più veloce del mondo non si allenerà con il club questa settimana “fino a quando, e se il club e Usain Bolt si accorderanno sui termini del contratto e formalizzeranno un accordo“. “Il club può confermare che i Central Coast Mariners hanno fatto una proposta contrattuale e che le trattative restano in corso con Usain Bolt e i suoi manager per quanto riguarda il suo futuro calcistico“, si legge nella nota. “Entrambe le parti sono ansiose di esplorare tutte le opzioni e assicurano che se ci sarà una strada adatta sia per il giocatore che per i club, le due parti continueranno a lavorare insieme e formalizzeranno un accordo”. “I Central Coast Mariners vogliono assicurarsi che Usain Bolt abbia tutte le possibilità per realizzare il suo sogno di diventare un calciatore professionista“. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery