UFC – Quando tornerà a combattere Conor McGregor? Coach John Kavanagh fissa due date

LaPresse

Coach John Kavanagh ha fissato due possibili date per il ritorno nella gabbia UFC di Conor McGregor: l’irlandese attende di sapere l’esito della squalifica di Khabib Nurmagomedov e poi chiedere il rematch

La sconfitta di UFC 229 ha costretto Conor McGregor a tornare a casa con le ossa rotte. Il ritorno in pompa magna del fighter irlandese, dopo quasi due anni di assenza dalla gabbia UFC, si è concluso con una sottomissione nel 4° round dell’incontro che lo vedeva opposto a Khabib Nurmagomedov, con in palio il titolo dei pesi leggeri. Una sconfitta senza appello, per la quale però, McGregor ha già chiesto a Dana White un rematch. La domanda è dunque una sola: quando tornerà a combattere Conor McGregor? Visto che ‘The Notorious’ vuole un reamatch contro il daghestano, serve conoscere prima l’entità della squalifica di Khabib, per poter risponde alla domanda. La rissa generata al termine dell’incontro potrebbe costare cara a ‘The Eagle’ ma, McGregor e il suo entourage si augurano che la pena sia lieve. Il coach dell’irlandese, John Kavanagh, ha spiegato, ai microfoni di Joe Rogan, che la data più probabile per vedere nuovamente Conor McGregor in azione sarà la prossima estate, nonostante il giorno di San Patrizio potrebbe rappresentare una giornata davvero particolare nella quale combattere: “credo che lo rivedremo combattere in estate, è l’ipotesi più realistica. Dobbiamo vedere quale sarà la punizione per Khabib, ma noi speriamo che sia lieve. Match nel giorno di San Patrizio? È divertente, ho guardato il calendario del prossimo anno e il 16 marzo è un sabato. Immaginate cosa potrebbe essere un match di Conor al Madison Square Garden di New York il sabato notte prima di San Patrizio. Sarebbe una vera e propria follia“.

Secondo quanto riporta il ‘Mirror’ però, McGregor gradirebbe un’alternativa differente, che preveda quella di combattere presso l’AT&T Stadium di Arlington, davanti a 100 mila persone. ‘The Notorious’ avrebbe fatto richiesta al proprietario dei Dallas Cowboy, il miliardario Jerry Jones: “gli ho spiegato quanto sarebbe bello avere al centro del campo un ottagono UFC. Non solo: una gabbia con dentro me che combatto…“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery