Gol, cattiveria e spettacolo fra Torino e Frosinone: Belotti e Zaza a secco, ci pensa il centrocampo a far gioire i granata

Marco Alpozzi/LaPresse

Il Torino supera il Frosinone per 3-2 ma senza gol degli attaccanti: ci pensa la mediana a trascinare i granata alla vittoria con le reti di Rincon, Baselli e Berenguer

L’ottava giornata di Serie A si apre con l’appuntamento, ormai sempre più consueto, del venerdì sera, che vede scendere in campo Torino e Frosinone. Situazioni ben diverse in classifica per le due squadre, ma entrambe con qualcosa da farsi perdonare ai propri tifosi. Granata che hanno raccolto fin qui 9 punti in 7 partite e veleggiano a metà classifica, lontani dalle proprie ambizioni europee a causa di qualche punto perso, in maniera maldestra per strada; ciociari 19° in classifica con un solo punto guadagnato, davanti solo al Chievo, penalizzato, ma che ha raccolto già 2 punti in stagione. Quest’oggi il Frosinone è andato vicinissimo al secondo pareggio stagionale, venendo beffato solo nei minuti finali da un gol pazzesco di Berenguer. La squadra di Moreno Longo è andata sotto di due reti, firmate Rincon e Baselli, ma è riuscita, con le unghie e con i denti, a trovare due gol inaspettati (Goldaniga e Ciano) che hanno rimesso l’incontro in parità. Nel finale ci ha pensato Berenguer, dopo le proteste del Torino per un presunto tocco di mano in area, a ribadire con precisione, sotto l’incrocio, un pallone allontanato male dalla difesa. Secondo tempo a ritmi alti, con le squadre che hanno abbandonato gli schemi tattici e hanno messo in campo cuore e grinta. Sono fioccati i falli e anche qualche scintilla di troppo, ma senza sfociare in nulla di antisportivo. Il Torino ne è venuto fuori con 3 punti e 3 gol, nessuno dei quali però porta la firma di un attaccante. Quest’oggi in campo sia Belotti che Zaza, utili alla manovra, sempre pronti a sacrificarsi e più volte vicini alla gioia personale, ma nuovamente a secco. Le speranze europee dei ragazzi di Mazzarri passeranno inevitabilmente dai gol dei due bomber e da un digiuno da interrompere al più presto possibile.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery