Torino, Cairo tuona appellandosi al Var: “ci mancano dei punti, situazione assurda”

Cairo belotti LaPresse/Fabio Ferrari

Torino, Urbano Cairo si appella agli errori arbitrali ed all’utilizzo saltuario del Var: “saremmo stati a pari punti con la Lazio”

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha inveito contro l’utilizzo errato del Var. Nelle ultime settimane si è fatto un gran parlare di come gli arbitri abbiano diminuito tale utilizzo, spesso sbagliando e provocando veementi polemiche. “Mi fa arrabbiare che gli arbitri non usino la Var. È assurdo che ci sia la tecnologia e non la utilizzino. A me convinceva la Var, ero contento della sua introduzione anche se inizialmente fummo penalizzati, ma era uno strumento nuovo che andava conosciuto – ha dichiarato Cairo ai microfoni di `Radio Anch’io Sport´ su RadioUno -. Ma se dopo un anno siamo ancora qui, con l’arbitro che decide di non utilizzare la Var che può aiutare… Il fatto di non voler andare a vedere la Var mi sembra incredibile, anche l’anno scorso abbiamo subito tante penalizzazioni, il tema è grave. Abbiamo 12 punti, siamo a tre lunghezze dalla zona Champions ma in 4 partite su 8 ci hanno fatto arrabbiare, dal rigore non dato a Iago Falque contro la Roma al clamoroso gol annullato a Berenguer per un fuorigioco che non c’era o all’espulsione non data a Koulibaly. E venerdì è stato dato un gol al Frosinone che non c’era per un fallo sul portiere. Con quei 3 punti saremmo assieme alla Lazio“.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery