Milan, Suso bacchetta l’ex proprietà cinese ed esalta Elliott

Spada/LaPresse

Suso sta facendo molto bene con la maglia del Milan, grazie anche a Gattuso che sta esaltando le qualità dello spagnolo

Suso sta impressionando tutti a suon di giocate, sia al Milan che nella Nazionale spagnola. Il calciatore, intervistato da Marca, ha parlato della sua esperienza rossonera, bacchettando un po’ la precedente proprietà e lodando invece il lavoro di Elliott: “Al Milan si è calmato tutto. Dopo il pasticcio dei cinesi, ora con gli americani si è calmato tutto. Sono entrate nel club leggende come Maldini e Leonardo, gente che conosce il calcio e il club. Se Maldini mi ha dato consigli? Osserva molto e parla poco. La verità è che si impone per quello che è, fa un po’ effetto chiedergli qualcosa. Però ci è sempre molto vicino“. Suso ha parlato anche della sua vita milanese, con il piccolo Alessio in arrivo: “Sono molto tranquillo, aspetto il bambino che arriverà tra quattro settimane. Vivo molto tranquillo in una città che mi piace molto e ha tutto. Se segno la dedica? Sì, ad Alessio, che sarà il suo nome, e alla mia fidanzata. Ne ho segnati due al Sassuolo e mi ha fatto un po’ di rabbia non dedicarli a loro. Però so che era un momento delicato per il club, arrivavamo da tre pareggi di fila“. Infine un commento su Gattuso: “In allenamento e in partita è come quando giocava: pura passione e intensità. Però fuori è altro, puoi parlare con lui di tutto: come persona è il numero uno”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery