Anche le donne scendono in pista: al via nel 2019 la Serie W, trampolino di lancio per la F1

carmen jorda

Automobilismo: arriva la Serie W, competizione per sole donne, trampolino di lancio per la F1. Al vbia il prossimo anno

Il prossimo anno vedrà il lancio di una nuova competizione automobilistica solo per donne, che mira a diventare un trampolino di lancio per la Formula 1, secondo quanto annunciato oggi dagli organizzatori della ‘Serie W’, come è stata  chiamata. La competizione, che assegnerà 1,5 milioni di dollari in premi, inizierà nei primi mesi del 2019 e avrà sei gare in Europa, anche se in futuro si prevede di espandersi anche negli Stati Uniti e in Australia. “Dalla ‘Serie W’ crediamo fermamente che le donne e gli uomini possono competere tra loro a parità di condizioni se hanno le stesse opportunità”, ha dichiarato l’ex pilota di Formula 1 David Coulthard.

Al momento, tuttavia, le donne che scendono in pista nelle gare tendono a raggiungere un “tetto di cristallo” a livello di GP3 o di Formula 3, spesso a causa della mancanza di fondi piuttosto che per la mancanza di talento“. Gli organizzatori sperano di creare “un habitat automobilistico competitivo e costruttivo” che fornirà le competenze necessarie per competere in Formula 1. I piloti non avranno bisogno di sponsor per competere, ma dovranno passare una selezione che verrà effettuata da una giuria. Ci saranno tra 18 e 20 donne che piloteranno una Tattus T-318, una macchina da corsa della Formula 3.

In questo momento ci sono poche donne che gareggiano nelle singole gare di motorsport“, ha dichiarato la direttrice esecutiva della ‘Serie W’ Catherine Bond Muir. “La nuova competizione aumenterà questo numero in modo significativo nel 2019, il che libererà il potenziale di molti piloti“. Oltre a Coulthard, sono anche coinvolti nel progetto anche Adrian Newey, designer della Red Bull, e l’ex manager della McLaren Dave Ryan.

Le gara automobilistiche sono uno sport riservato prevalentemente agli uomini al momento: solo due donne, le italiane Maria Teresa de Filippis e “Lella” Lombardi, sono arrivate a gareggiare in un Gran Premio di Formula 1. In totale sono state cinque coloro che hanno fatto parte di una squadra della più alta competizione automobilistica. L’italiana Giovanna Amati è stata l’ultima ad avere un volante, nel 1992, ma non ha gareggiato in nessun Gran Premio. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

5.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery