Sci alpino, concluso il raduno di Ushuaia per le squadre di Coppa del Mondo: soddisfatta Elena Curtoni

LaPresse/Johann Groder

Si chiude la trasferta argentina della squadra femminile di Coppa del Mondo, Elena Curtoni soddisfatta per il lavoro svolto

Si è conclusa la lunga parentesi argentina delle squadre di Coppa del mondo in Argentina. Le ultime a fare rientro in Italia sono state le ragazze delle discipline tecniche e della velocità, che hanno sfruttato fino all’ultimo giorno utile le ottime piste del Cerro Castor. Fra queste Elena Curtoni, che lo scorso anno prese parte al gigante di apertura della stagione sulla pista di Soelden e poi si infortunò gravemente al legamento crociato del ginocchio destro in seuigot ad una caduta nel corso di un allenamento a Copper Mountain. La valtellinese si è allenata al pari delle compagne di squadra, e può tornare a guarda al futuro con fiducia.

“Erano un paio d’anni che non riuscivo ad allenarmi come ho fatto in Argentina – spiega la ventisettenne alpina -, con costanza e lontana da ogni dolore. Il fisico riponde bene, sugli sci c’è logicamente ancora tanto da fare, tuttavia mi sento ogni giorno meglio, ne guadagno in fiducia e sono sicura di essere nella direzione giusta. Voglio costruire il mio futuro sulle basi che mi sono data, senza stress, affrontando ogni giorno un passo alla volta. Il mondo dello sci mi è mancato tanto in questo periodo, dicono che il corpo si faccia male perchè ha bisogno di fermarsi per pensare. L’infortunio mi ha insegnato tanto, sono maturata e crescuta coem donna e come atleta, affronterò la prossima annata come sto facendo in queste settimane. Gli obiettivi sono chiari e farò in modo di raggiungerli al meglio”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery