Tragedia Leicester, Kasper Schmeichel scrive una commovente lettera al presidente Srivaddhanaprabha

LaPresse

Il presidente del Leicester Srivaddhanaprabha è deceduto a seguito di un terribile incidente con il proprio elicottero proprio dopo aver lasciato lo stadio

Kasper Schmeichel ha scritto una lettera al suo presidente. Il patron del Leicester Srivaddhanaprabha è deceduto dopo la caduta del proprio elicottero, subito dopo aver lasciato lo stadio. “Mio caro presidente. Non riesco a credere a quello che ho visto l’altra notte, sono distrutto e affranto. E’ difficile spiegare quanto lei abbia significato per questo club e questa città. Non ho mai incontrato una persona come lei. Ha trasformato i miei sogni in realtà. Tutti conoscono gli investimenti nel club che avete fatto lei e la sua famiglia – ha scritto Schmeichel sui suoi profili  social – Ma c’è di più. Si è preso cura così profondamente non soltanto del club ma dell’intera comunità: il suo aiuto agli ospedali di Leicester e le sue opere di beneficenza non saranno mai dimenticate. Non mi sono mai imbattuto in un uomo come lei. Un così grande lavoratore, appassionato, gentile e generoso al massimo. Aveva tempo per tutti, non importava chi fosse. Toccava tutti. L’ho sempre ammirata come capo, padre e uomo. Ha cambiato il calcio. Per sempre! Ha dato a tutti la speranza che l’impossibile fosse possibile. Non solo ai nostri tifosi ma ai tifosi di tutto il mondo in ogni sport. Non molte persone l’hanno fatto. Quando mi ha preso nel 2011, mi ha detto che entro sei anni saremmo stati in Champions e che avremmo fatto grandi cose. Mi ha ispirato e le ho creduto. Senza di lei e la sua famiglia tutto quello che abbiamo fatto non sarebbe mai successo. Mi ha fatto vivere cose che succedono solo nella fantasia. Ha letteralmente trasformato i miei sogni in realtà“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery