Rugby, il presidente Gavazzi si fida degli azzurri: “comincia un anno difficile, ma siamo fiduciosi”

In vista dei Test Match che la Nazionale Italiana affronterà nei prossimi mesi, il presidente della FIR ha espresso massima fiducia alla squadra

L’autunno caldo dell’Italrugby muove i primi passi nella suggestiva cornice del NHOW Hotel di Milano, ammiraglia del gruppo NH nel nostro Paese che ha ospitato oggi il lancio dei Cattolica Test Match 2018, la finestra internazionale che nel mese di novembre vedrà impegnati gli Azzurri di Conor O’Shea. 

Si parte da Chicago, con un inedito appuntamento su suolo americano il 3 novembre con il test-match contro l’Irlanda nell’iconico Soldier Field di Chicago (ore 22, diretta DAZN Italia) prima di calarsi nel trittico dei test firmati Cattolica Assicurazioni che porterà gli Azzurri – sempre in diretta su DMAX canale 52 dalle 14.15, con calci d’inizio fissati alle ore 15 – ad affrontare la Georgia il 10 novembre al “Franchi” di Firenze, l’Australia il 17 novembre all’Euganeo di Padova e, infine, i Campioni del Mondo della Nuova Zelanda il 24 novembre all’Olimpico di Roma.

Al lancio della tappa inaugurale di una stagione lunga e impegnativa, che culminerà tra undici mesi nella Rugby World Cup giapponese, hanno partecipato i vertici della Federazione con il Presidente Alfredo Gavazzi, mentre il main sponsor Cattolica Assicurazioni è stato rappresentato dall’AD Alberto Minali e dal Presidente Paolo Bedoni.

Inizia un anno lungo e difficile per Conor, per la sua squadra, per tutto il rugby italiano – ha dichiarato il Presidente FIR, Alfredo Gavazzi – ma affrontiamo le sfide di novembre con la fiducia che ci deriva dalla consapevolezza di aver intrapreso il giusto percorso, confortati dai risultati e dalle prestazioni positive delle nostre due Franchigie in questa prima tranche di stagione. La definizione di un nuovo accordo con PRO14 pone basi importanti in chiave futura per continuare lo sviluppo del nostro alto livello, essenziale per proseguire nell’ alimentare il progetto tecnico federale e dare speranza ai tanti giovani di qualità che il nostro movimento produce stagione dopo stagione. I Cattolica Test Match rappresentano un grande evento per il pubblico sugli spalti e per quello a casa, uno straordinario mezzo di veicolazione del nostro sport presso appassionati vecchi e nuovi di tutte le età, un processo nel quale la messa in onda in chiaro da parte di Discovery Italia con il canale DMAX riveste un ruolo cruciale. Ringrazio Cattolica Assicurazioni per aver scelto di legarsi al nostro sport e per aver investito in un piano di comunicazione pienamente coerente con i valori del nostro gioco e strategico sia per gli obiettivi dell’azienda che per aumentare l’audience di appassionati e praticanti”.

Il rugby – ha detto l’Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni, Alberto Minali –è uno sport che si distingue per i suoi valori, per essere un ambiente sano, per regole di gioco che impongono agli atleti coesione, partecipazione collettiva e rispetto dell’avversario: questo insieme di ragioni ci ha convinti a mettere il nome di Cattolica a fianco di quello della Federazione Italiana Rugby. Essere main sponsor della FIR per noi significa sostenere le squadre nazionali, così come i movimenti giovanili, le squadre maschili e femminili, essere capillari sul territorio ma anche sapere interpretare la dimensione nazionale e internazionale di questo sport. I Cattolica Test Match segnano non solo il debutto dell’Italia in questa stagione sportiva, ma anche quello di Cattolica Assicurazioni in questo mondo e sanciremo la nostra personale discesa in campo con l’avvio di un’importante campagna di comunicazione che, nelle prossime settimane, raggiungerà le vie e le piazze di Roma, Milano e Verona e intercetterà appassionati e non, attraverso la televisione, la radio, la carta stampata, la rete, il cinema, con un messaggio che sottolinea la comunione di valori tra noi e il rugby: determinazione, senso di responsabilità, altruismo e lealtà

Svelata, nell’occasione, anche la nuova maglia home, presentata dal CEO di Macron Gianluca Pavanello: “Quella che stiamo per vivere è una grande stagione di rugby – ha dichiarato il numero dello sponsor tecnico di Italrugby– che prende il via con i ‘Cattolica Test Match 2018’ e si conclude con il prestigioso appuntamento del Mondiale in Giappone. Un percorso che siamo felici di poter fare insieme con la FIR e i ragazzi della Nazionale avvolgendoli nell’azzurro delle maglie Macron che come sempre nascono da un lavoro comuneper esprimere, nel contempo,storia, tradizionepassione, senso di appartenenza, tecnicità, stile e design unici.

Il nostro compito è quello di assicurare allo staff e ai giocatori sempre il meglio sia dal punto di vista dell’innovazione che del design e quello che abbiamo realizzato è qualcosa di davvero speciale. Il rapporto che Macron ha con il rugby è unico e i riconoscimenti sempre più importanti che riceviamo a livello internazionale, così come i tanti club e Federazioni che scelgono il nostro brand, sono per noi il miglior stimolo per disegnare kit di altissima qualità come quello che indosseranno i ragazzi della Nazionale italiana”.

Questa per Cattolica è una giornata storica: oggi, finalmente, prende concretezza l’importante partnership con FIR annunciata lo scorso luglio. Con la presentazione ufficiale dei Cattolica Test Match, la finestra internazionale che inaugura la prossima stagione rugbistica dell’Italia, Cattolica ha il piacere di svelare al grande pubblico di tifosi e appassionati di questo sport, e a tutti coloro che fanno parte di questo bellissimo mondo, la nuova divisa home con cui scenderanno in campo i loro campioni: è la prima maglia che porta impresso il logo della nostra Compagnia, la prima volta in azzurro per noi. È una maglia densa di significato: vestiamo i valori di uno sport che sono quelli in cui crediamo e diamo concretamente inizio al nostro viaggio a fianco della nazionale e dell’intero movimento rugbistico italiano” ha aggiunto Paolo Bedoni, Presidente del main sponsor FIR.

Alessandro Araimo, Amministratore Delegato Discovery Italia ha commentato: “La Nazionale di rugby e la grande atmosfera di passione che si respira negli stadi ogni volta che giocano gli Azzurri sono ormai parte integrante della programmazione di Discovery Italia e di Dmax. Quella con la FIR è una partnership che si rinnova e si arricchisce anno dopo anno, grazie alla quale sempre più appassionati possono seguire in chiaro lo spettacolo del grande rugby del Six Nations e dei Test Match, quest’anno impreziositi dalla sfida dell’Olimpico contro i mitici All Blacks”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery