Renault svela AEX: il futuro della mobilità e dei media

CS- IL GRUPPO RENAULT SVELA AEX (AUGMENTED EDITORIAL EXPERIENCE), IL FUTURO DELLA MOBILITÀ E DEI MEDIA

Il gruppo Renault svela AEX (Augmented Editorial Experience), il futuro della mobilità e dei media sviluppato con le competenze del Gruppo Challenges. #RenaultAEX #carversation. Un’esperienza per reinventare il tempo del viaggio, con l’avvento del veicolo connesso ed autonomo

Guidare o lasciarsi guidare? Il futuro non solo ci dà queste opzioni, ma ci permette anche di scegliere come vogliamo trascorrere il tempo a bordo del veicolo. Sull’onda di queste tendenze, in collaborazione con il gruppo editoriale Challenges, il Gruppo Renault svela il concept Augmented Editorial Experience (AEX) al Salone dell’Auto di Parigi. L’AEX rappresenta una visione del futuro dei contenuti editoriali che apre la strada a una nuova era di esperienze sofisticate a bordo dei veicoli, per reinventare il tempo trascorso in viaggio.

Contenuti premium e inedite esperienze a bordo

Mentre la mobilità continua ad evolvere e l’assistenza alla guida aumenta, grazie alle auto connesse ed autonome, i passeggeri andranno alla ricerca di esperienze a bordo sempre più arricchenti, per trarre il massimo vantaggio dal tempo trascorso nel veicolo, sia a titolo personale che professionale. Per facilitare questo cambiamento epocale, il Gruppo Renault ha investito puntando sul Gruppo Challenges, gruppo editoriale francese, per collaborare alla creazione di nuove esperienze multimediali per la mobilità e, nel contempo, esplorare nuove opportunità di business.

François Dossa, Vicepresidente Alliance Global, Alliance Ventures & Open Innovation, ha affermato:

Oggi non ci sono più confini chiari e distinti tra contenuti, servizi e mobilità e ci poniamo al centro della prossima rivoluzione delle esperienze di mobilità connessa e personalizzata. Crediamo che i contenuti premium e le esperienze uniche per conducenti e passeggeri diventeranno elementi chiave di differenziazione per i costruttori del settore automobilistico e per i fornitori di servizi di mobilità. Lo scorso dicembre abbiamo investito nel Gruppo Challenges per sviluppare congiuntamente nuovi contenuti premium che potessero raggiungere i clienti in modalità inedite e siamo entusiasti all’idea delle possibilità che si aprono ora che stiamo condividendo la prossima fase del nostro concept.  

Frédéric Sitterlé, Responsabile Sviluppo del Gruppo Challenges, ha aggiunto:

Il Gruppo Challenges e tutti i suoi redattori hanno raccolto con entusiasmo la sfida proposta da Renault: progettare e produrre programmi audio innovativi adatti alle nuove forme di mobilità. Con l’AEX, Renault ci sta spingendo oltre: si tratta di offrire ai nostri lettori e ascoltatori un’esperienza editoriale mobile ancora più ricca e personalizzata. I team di Challenges, Sciences et Avenir, La Recherche, Historia e L’Histoire hanno creato un complesso di programmi originali e accattivanti che parlano di economia, scienza e storia e che riflettono le competenze e le caratteristiche del nostro team editoriale. Stiamo continuando a sviluppare e diversificare le nostre offerte per sostenere i nostri lettori in tutti i nuovi modi di fruizione delle informazioni.

AEX: trasformare il tempo passato viaggiando in un’esperienza di apprendimento

Nelle situazioni di guida autonoma, l’AEX è in grado di offrire un accesso facilitato e interattivo tramite comando vocale a contenuti affidabili e di alta qualità. Si tratta di un’esperienza conversazionale che comprende contesti di localizzazione (location-aware), personalizzazione e interazione. L’unicità di questo concept è nei contenuti affidabili e nella delivery adatta alle circostanze.

A seconda dell’ora, del posto in cui si trova il veicolo e che il conducente sia solo o meno, il sistema suggerisce proattivamente contenuti da ascoltare o condividere sui social media per i passeggeri, singolarmente o congiuntamente, e acquisisce informazioni sulle loro abitudini per facilitare l’interazione con il mondo esterno durante il viaggio.

Franck Louis-Victor, Direttore Alliance Global, Servizi Connessi, ha affermato:

Connesso al cloud e dotato di intelligenza artificiale, il veicolo diventa uno spazio personalizzato, high-tech, interattivo. Domani, con l’AEX, con esperienze a bordo ottimizzate e nuovi contenuti premium arricchiti che si muovono insieme a voi, il veicolo diventerà il dispositivo per eccellenza. Una combinazione più unica che rara per trasformare il tempo degli spostamenti in un’esperienza di apprendimento e un viaggio destinato a portare i passeggeri ben oltre la loro destinazione.

Una svolta epocale al Salone dell’Auto di Parigi

Questo concept ha visto la luce al Salone dell’Auto di Parigi con un’esperienza di contenuti immersivi realistici, creati con il supporto del Gruppo Challenges che comprende cinque riviste – Challenges, Sciences & Avenir, La Recherche, L’Histoire e Historia – e del Gruppo Publicis per quanto riguarda la concettualizzazione e lo sviluppo dei prodotti.

All’interno di una capsula a grandezza naturale e tramite 4 situazioni di vita (“Tragitto quotidiano casa-lavoro”, “Gita in famiglia”, “Recarsi a un appuntamento di lavoro” e “Ritorno a casa dal lavoro”), proiettate a 222 gradi, i visitatori saranno immersi in un’esperienza editoriale aumentata come se fossero in un veicolo autonomo e connesso. In uno degli scenari sviluppati, alla domanda del passeggero di saperne di più sull’intelligenza artificiale, l’AEX suggerisce un contenuto messo a punto da Sciences & Avenir con un podcast di Cédric Villani, matematico e politico francese, esperto in materia. Un altro esempio riguarda lo scenario della gita in famiglia, dove vengono offerti ai passeggeri che passano nei pressi del famoso Castello Sforzesco di Milano, contenuti esclusivi sviluppati dai team editoriali di Historia su questo monumento frequentato da molti artisti del XV secolo.

Al Salone dell’Auto di Parigi, la capsula AEX si trova vicino alla concept car premium Renault EZ-Ultimo, robot-veicolo elettrico, autonomo e connesso, che dà un’idea di come sarà in futuro il sodalizio tra mobilità e multimedialità, in un’esperienza di contenuti immersiva.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery