Il Real Madrid esonera Lopetegui! Scelto il sostituto: il comunicato ufficiale

Julen Lopetegui AFP PHOTO / Juan Mabromata

Il Real Madrid ha ufficializzato l’esonero di Julen Lopetegui: costa cara la manita subita dal Barcellona. Al suo posto la squadra verrà allenata temporaneamente da Santiago Solari

Nonostante avesse guidato l’allenamento della mattina, l’esonero di Julen Lopetegui era nell’aria. La ‘Manita Letal’, come definta dai quotidiani spagnoli, subita dal Barcellona è costata carissima all’ex allenatore della Spagna. Non solo il 5-1 subito nel Clasico, ma anche il 9° posto in classifica in Liga e le 4 sconfitte un pareggio raccolti nelle ultime 5 gare. Un bottino fin troppo magro per una squadra che può vantare 13 Champions League in bacheca. Motivi per i quali il Real Madrid ha annunciato ufficialmente l’esonero di Julen Lopetegui, con un comunicato che sottolinea la diversità degli obiettivi della squadra con i risultati raggiunti. In attesa di scegliere il sostituto, con il nome di Antonio Conte che si è clamorosamente allontanato nelle ultime ore, la squadra sarà affidata all’allenatore del Castiglia Santiago Solari:

il Consiglio di amministrazione del Real Madrid C.F., riunitosi oggi il 29 ottobre 2018, ha accettato di rescindere il contratto che legava l’allenatore Julen Lopetegui con il club.
 
Questa decisione, adottata con il più alto livello di responsabilità, mira a cambiare le dinamiche della prima squadra, quando tutti gli obiettivi di questa stagione sono ancora realizzabili.
 
Il Consiglio di amministrazione comprende che c’è una grande sproporzione tra la qualità dei giocatori del Real Madrid, che ha 8 giocatori nominati per il prossimo Golden Ball, qualcosa di senza precedenti nella storia del club, e i risultati ottenuti fino ad oggi.
 
Il club ringrazia Julen Lopetegui e tutto il suo team tecnico per i loro sforzi e il loro lavoro e augura loro il meglio nella loro carriera professionale.
 
Sarà provvisoriamente sostituito da Santiago Solari, che guiderà la prima squadra a partire domani, martedì“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery