Rally – Tobia Cavallini al ’42° Trofeo Maremma’: un “bronzo” amaro

Il pilota di Cerreto Guidi, tornato al volante della Skoda Fabia R5 chiude terzo assoluto una gara in cui era al debutto. Con questo terzo risultato utile, e con sole tre gare all’attivo, ha finito terzo nel Campionato Regionale Aci Sport

Tobia Cavallini ha di nuovo fatto il protagonista di prima scena, stavolta al 42° Trofeo Maremma, lo scorso fine settimana, a Follonica (Grosseto), la gara che ha assegnato il titolo regionale Campionato Regionale Toscano Aci Sport di Rally.

Dopo il successo al “Valdinievole” di maggio scorso, il successivo secondo posto assoluto ottenuto due settimane fa al Rally Città di Pistoia, é arrivato adesso un “bronzo” in una gara mai corsa prima, dove è tornato alla guida della Skoda Fabia R5 della PA Racing gommata Pirelli.

Con al fianco Sauro Farnocchia, il portacolori della Jolly Racing Team, ha interpretato le insidie della gara al meglio, con un avvio cauto vista la difficoltà (peraltro generale) per trovare il giusto set-up su strade scivolose. Era stata poi la fase centrale della gara ad elevare Cavallini ai vertici, arrivando al secondo posto, a soli 0”8 dal leader dopo la PS5, sulla PS6 sarebbe stato ancora più incisivo se non avesse avuto un’problema alla valvola pop-off. La rincorsa si vanifica sulla PS 7 con un “testacoda” che è costato circa 30” in termini di tempo perso e con essi ogni possibilità di poter lottare per l’alloro.

Un “fuori programma” che ha colto di sorpresa il pilota, peraltro in un tratto assai veloce della prova affrontata, del quale non è riuscito a capirne la motivazione, presumibilmente la trasmissione, visto che poi la vettura, nelle fasi finali del rally non ha risposto più come in precedenza.

Con questo risultato, dal retrogusto certamente amaro, Cavallini si è piazzato al terzo posto assoluto nella classifica di Campionato Regionale, con 22 punti, dietro al vincitore Pinelli (31 punti) ed al secondo Pierotti (26).

TOBIA CAVALLINI: “Sono soddisfatto a metà, perché da una parte stavamo facendo una gara in crescendo e credo che avremmo potuto giocarcela fino alla fine, dall’altra invece sono dispiaciuto perché non riusciamo a capire cosa sia successo sulla PS 7, quando siamo andati in testacoda in quarta marcia in un tratto molto veloce nel quale siamo stati francamente anche molto fortunati ad uscirne indenni. Con il team stiamo cercando di capire cosa sia successo, anche perché da quel momento la vettura non ha più funzionato bene. Chapeau comunque per i vincitori che hanno fatto una gara straordinaria. Dopo l’analisi tecnica però, resta il fatto che guidare queste vetture è sempre uno spettacolo e voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno permesso di farlo ed il Team PA Racing per la professionalità dimostrata, infine complimenti agli organizzatori del Trofeo Maremma perché è una gara veramente bellissima”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery