Rally Frosinone – Aperte le iscrizioni per la 1ª edizione della corsa

Aperte le iscrizioni alla 1ª edizione del Rally della Provincia di Frosinone: ecco i ‘segreti’ delle prove speciali e le dichiarazioni dei protagonisti

Si sono aperte le iscrizioni alla 1° edizione del Rally della Provincia di Frosinone, in configurazione Rally Day, i concorrenti che vorranno partecipare alla competizione organizzata da HP Sport, avranno tempo sino al tardo pomeriggio del 16 novembre per scaricare dal sito di riferimento (www.rallyfrosinone.hpsport.it) la propria richiesta d’iscrizione ed inviarla.  Il Rally della Provincia di Frosinone andrà in scena sabato 24 e domenica 25 novembre prossimi. Frosinone, sarà la ‘capitale’ della manifestazione: ospiterà infatti, sabato mattina le verifiche sportive e tecniche a Piazzale Europa nel Polo Commerciale Centro Città, al cui interno saranno allocate: direzione gara, segreteria, centro classifiche e la sala stampa.

Mentre, nel grande parcheggio del Centro Commerciale Le Sorgenti, troverà invece posto il Parco Assistenza e i vari Riordini. Il programma prevede dopo le verifiche sportive e tecniche ante gara di sabato 24 novembre, lo shake down nel primo pomeriggio lungo un tratto di strada della prova “Città di Patrica”, alle ore 18:00 la pubblicazione degli ammessi alla partenza ed il relativo ordine di partenza. La gara scatterà domenica mattina e si articolerà su due prove speciali “Città di Patrica” e “TorriceRipi” (entrambi da ripetersi tre volte ndr) per quasi 40 chilometri cronometrati, per un totale pari a 192,93 Km. La partenza della gara è fissata alle ore 9:00 di domenica, per concludersi con l’arrivo della prima vettura alle ore 16:20. La gara con coefficiente maggiorato a 1,2 chiuderà la serie “Rally Piston Cup 2018” con la classifica ancora molto incerta a tre gare dal termine. Nella classifica generale piloti è tempo di scarti ed al momento in testa è Manuel Bracchi, seguito da Emilio Melloni, terzo il vincitore della passata stagione Gianluca Tosi. Tra i navigatori in testa alla provvisoria troviamo Alessandro Del Barba, storia a parte per la classifica Premio Super 1600 in Piston Cup, dove Michele Rovatti (primo vincitore della serie nel 2016) ha un notevole vantaggio sugli inseguitori. Nella speciale classifica “Corri con Michelin in Piston Cup” primeggia Manuel Bracchi, davanti a Emilio Melloni e Paolo Comendulli che potrebbe essere avvantaggiato sugli altri grazie al gioco degli scarti.

In merito alla nuova e avvincente iniziativa sportiva promossa e organizzata da HP sport, abbiamo sentito il team manager della società organizzatrice Daniele Martini: “La scelta di mettere in piedi una nuova manifestazione sportiva, il rally della Provincia di Frosinone a pochi mesi dalla disputa dell’impegnativo rally della Ciociaria, nasce principalmente dalla fiducia delle aziende che ci supportano, nonché dall’amore verso questa disciplina sportiva che nel corso di questi anni ha dato molto al nostro territorio, ed ora più che mai, deve essere il volano di rilancio dell’economia dei territori che ospitano le nostre manifestazioni. Il Rally della Provincia di Frosinone, vuole essere tutto questo, credo fermamente che l’evento sportivo possa portare oltre allo spettacolo, soprattutto economia”.

I SEGRETI DELLE PROVE SPECIALI

La novità più rilevante del Rally della Provincia di Frosinone è certamente costituita dal fatto che la società organizzatrice è andata a recuperare due delle prove storiche dei rally degli anni duemila: ‘Patrica’ e ‘Torrice-Ripi’.

CITTA’ di PATRICA: Un leggero restyling è stato operato su questa prova speciale rispetto al percorso originale è stata accorciata per non creare troppi disagi alla circolazione. E’ la prova speciale che apre il rally, si tratta di una ‘piesse’ molto guidata e per questo molto insidiosa, non sono ammesse distrazioni se non si vuole abbandonare anzitempo la gara il tutto per 6,59 chilometri.

TORRICE-RIPI: Rispecchia il percorso originale della prova di un tempo. Un inizio spettacolare, perché ci si tuffa in una compressione naturale per poi affrontare una serie di curve molto ritmate in un tratto stretto e scivoloso. Parte infatti subito fuori dall’abitato di Torrice e scende lungo la campagna che conduce fino al vicino centro di Ripi. E’ una prova molto insidiosa, soprattutto nel primo tratto in discesa, sino a quando la strada non trova l’inversione e si riallarga. Per il resto, è una prova che necessità di molta attenzione, anche in questo caso non sono ammessi errori, è necessario guardare dove mettere le “ruote” altrimenti si finisce nei campi che costeggiano la strada e si saluta anzitempo la compagnia. Anche questa prova è tutta su asfalto per un totale di 6,67 chilometri.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery