Psg-Napoli, Ancelotti tra rammarico e sorrisi: “sarei stato più grato a Di Maria se avesse tirato fuori, ho incontrato Buffon e…”

ancelotti AFP/LaPresse

Ancelotti e le sue impressioni dopo PSG-Napoli: Carletto rimpiange la vittoria sfumata al 93° per mano di Angel Di Maria

Dopo il pareggio con la Stella Rossa e la vittoria con il Liverpool, il Napoli in Champions League pareggia clamorosamente nel recupero contro il Psg. Al Parco dei Principi la squadra di Carlo Ancelotti si fa beffare da un gol da 25 metri di Angel De Maria al 93°. Il rammarico di Carletto e dei suoi uomini è palese sui volti dei calciatori e dell’allenatore alla fine della partita a Parigi. A palesare tutta la sua soddisfazione mista a rimpianto, proprio Carlo Ancelotti che ai microfoni di Sky Calcio ha detto: “avevamo quasi vinto, c’è il rammarico di non aver portato a casa i tre punti. Questo non macchia la partita che è stata giocata bene, il ritorno sarà decisivo per il passaggio del turno e ce lo giocheremo a casa. Sarà un’arma in più”.

Nel  primo tempo Mario Rui aveva libertà. – ha commentato Ancelotti  Nel secondo tempo hanno cambiato il sistema e noi abbiamo aperto i terzini. È una squadra che con tre attaccanti del genere non ha un equilibrio fantastico, uno dei tre non può stare fuori”. Ripensando ad Angel Di Maria al Real Madrid, Ancelotti ha ammesso scherzosamente: “sono talmente grato a Di Maria che, che… se tirava fuori era meglio“. “Ho passato un bel periodo qui ho rincontrato tanti giocatori che ho sempre piacere di incontrare”: ha detto l’allenatore del Napoli ripensando al suo periodo sulla panchina del Psg. Sull’assenza di Buffon, poi Ancelotti ha ammesso infine: “l’ho visto il portiere che dovrebbe giocare al ritorno mi ha detto che sta bene vedremo”.  

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery