Serie A, la rivoluzione di Gravina: che spettacolo i playoff scudetto! Ecco come cambierebbe il campionato

Juventus Napoli Lapresse

L’inserimento dei playoff scudetto in Serie A sta già facendo molto discutere, sarebbe uno spettacolo pazzesco, proprio come in Champions League e nella NBA

I playoff per lo Scudetto sono il mio sogno. In Serie B ed in Lega Pro sono un vero successo: è dimostrato come l’interesse fra i tifosi cresca in misura esponenziale”. Questa frase del futuro presidente della FIGC Gravina, accende il dibattito su un argomento molto interessante, quello dell’inserimento dei playoff scudetto nel campionato italiano di Serie A. Chiariamo sin da subito la nostra posizione, un “sì” netto e deciso nei confronti di un cambiamento che apporterebbe enormi benefici al campionato e spieghiamo anche i motivi di tutto ciò. Innanzi tutto, gli appassionati di sport sanno bene cosa voglia dire avere il pathos di una finale che vale il titolo. Lo sanno gli amanti del pallone che nelle finali di Champions League e dei Mondiali vivono serate indimenticabili, lo sanno gli appassionati dell’NBA, gli amanti del tennis, del volley e chi più ne ha più ne metta. Perchè privare la Serie A di questo spettacolo?

Simeone

Jennifer Lorenzini/LaPresse

Ma c’è dell’altro da aggiungere nell’analisi dei playoff scudetto. Attualmente è opinione diffusa che il campionato si vinca non lasciando punti per strada negli scontri contro le cosiddette “piccole”. Quanto sarebbe bello invece se per vincere lo scudetto si dovesse battere tutte le migliori squadre d’Italia, come prevederebbe il format con i playoff. Ipotizzando come sarebbe stato il playoff dello scorso anno, la Juventus avrebbe dovuto giocare un quarto di finale tesissimo contro la Fiorentina, poi un doppio confronto da urlo con l’Inter ed infine una finale con gara d’andata e ritorno contro il Napoli, il quale avrebbe dovuto nel frattempo sconfiggere la Roma in semifinale… fantastico! Qualcuno però pone un quesito: così perderebbe d’importanza la stagione regolare? Niente affatto. Proprio come nella NBA, la stagione regolare ha un peso eccome. Innanzi tutto si comporrebbe la griglia delle prime 8 ed inoltre chi sta davanti in classifica gioca la seconda gara in casa, in modo da disputare eventuali supplementari e rigori di fronte al pubblico amico.

Valuta questo articolo

3.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery