Patente moto: ecco le nuove regole per conseguire la prova pratica

Le nuove norme per ottenere le patenti moto A1, A2 e A prevedono un esame pratico suddiviso in due differenti prove

Il decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 12 ottobre scorso ha stabilito le nuove norme con cui dovranno essere eseguite le prove di esame per ottenere le patenti moto A1, A2 e A. Le inedite regole puntano ad aumentare la sicurezza dei motociclisti e quella degli altri utenti della strada e si suddividono in due nuove prove pratiche.

La prima prova obbliga il centauro a mantenere una velocità ridotta mentre effettua uno slalom e poi un passaggio in corridoio stretto in un tempo di 15 secondi o superiore. In questo modo è possibile dimostrare la propria capacità di equilibrio su un mezzo a due ruote.

La seconda prova consiste nell’effettuare uno slalom seguito subito dopo da evitamento di un ostacolo e da una frenata in uno spazio prestabilito. La prova deve essere eseguita in un tempo non superiore ai 25 secondi e deve essere effettuata ad una velocità di almeno 50 km/h.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery