Dal futuro di Marotta al caso Ronaldo, Paratici sicuro: “non mi sorprenderei se andasse all’Inter, mentre su CR7…”

LaPresse/Daniele Badolato

Paratici non ha dubbi sulla situazione della Juventus sul caso Ronaldo: le parole del dirigente bianconero su CR7 e sull’addio di Marotta

Paratici, dirigente della Juventus, è stato protagonista oggi a Rieti, per ritirare il Premio Scopigno. Un’occasione per fare un po’ di chiarezza sull’addio di Marotta al club bianconero e della situazione complicata che la squadra sta affrontando viste le accuse al suo nuovo attaccante Cristiano Ronaldo: “il dottor Marotta è una persona che mi ha cresciuto, un padre putativo. Condivido questo premio con lui e con tutti i ragazzi che lavorano con me. Tengo molto a questo aspetto. Non mi sorprenderei di vedere Marotta con l’Inter, è un grande dirigente, assieme a Galliani uno dei più grandi degli ultimi 15 anni. Spero che sia felice. Se essere felice è essere dirigente di un grande club italiano, va bene così“.
paratici

LaPresse/Fabio Ferrari

Ronaldo per me è il migliore della storia del calcio, anche per titoli vinti. La trattativa? Il maggior merito va al presidente e alla proprietà. Quando ne abbiamo parlato c’è stata la sensazione che lui volesse finire solo alla Juve. Il Madrid aveva un gentlemen agreement con lui. Poi il presidente e Nedved hanno dato il via libera. Su Cristiano il club ha già preso posizione, è una persona molto semplice, grande professionista dentro e fuori dal campo, ineccepibile, impegnato nel sociale. Abbiamo grande considerazione di lui“, ha concluso Paratici.

Valuta questo articolo

3.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery