Déjà-vu Paloschi per l’Inter, ma Icardi affonda la Spal: vittoria tutta nervi e cuore per i nerazzurri

Spal vs Inter Filippo Rubin/LaPresse

L’Inter beffa la Spal nel posticipo dell’ottava giornata di Serie A, Icardi decisivo nella sfida che conferma i nerazzurri al terzo posto in classifica

Allo stadio Paolo Mazza di Ferrara si è appena conclusa la sfida tra Spal ed Inter che ha visto trionfare la squadra di Luciano Spalletti sul risultato di 2-1. L’esito del posticipo dell’ottava giornata di Serie A non è scontato come potrebbe sembrare. La squadra nerazzurra dopo il fortuito gol all’avvio, va in difficoltà e paga dello score positivo si adagia sugli allori. Il rigore assegnato alla Spal è la prima avvisaglia della poca incisività dell’Inter sul ritmo della partita. Mirco Antenucci però fa il resto, sbagliando il penalty e facendo un grande favore a Icardi e compagni.

Nel secondo tempo, l’inerzia della partita non cambia e nonostante i cambi repentini di gioco, l‘Inter non affonda, anzi… Ci pensa Alberto Paloschi a mettere a rischio i tre punti della squadra nerazzurra con un destro micidiale, che beffa Handanovic. Ai tifosi della squadra di Spalletti sembrerà di aver vissuto un piccolo déjà-vu, nella scorsa stagione di Serie A infatti fu sempre l’attaccante originario di Chiari ad andare a segno contro l’Inter. Ci pensa però il solito Icardi a mettere in chiaro le gerarchie del campionato. Maurito non lascia scampo a Gomis, che vede la palla sfilare dietro di lui al 78° minuto di gioco. I nerazzurri volano così a 16 punti, a due lunghezze dal Napoli di Ancelotti.

Valuta questo articolo

4.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery