Pallavolo – Serie A2 femminile al via: domenica e lunedì le prime partite

FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Samsung Volley Cup: al via il nuovo Campionato di Serie A2 Femminile, tra domenica e lunedì la prima giornata dei due gironi

Con la novità dei due gironi, riparte da domenica 7 ottobre il Campionato di Serie A2 Femminile, denominato quest’anno Samsung Volley Cup. Diciotto squadre ai nastri di partenza, divise tra Girone A e Girone B: la Regular Season, lunga 18 giornate, sarà la prima di tre fasi in cui si dividerà il torneo, che si concluderà con due promozioni in Serie A1 e tre retrocessioni in B1. Sarà fondamentale partire forte, visto che i risultati dei primi quattro mesi di gare incideranno sul destino dei team. Al termine della Regular Season, infatti, le prime 5 classificate di ogni girone confluiranno nella Pool Promozione e si contenderanno la salita in A1, mentre le ultime 4 classificate saranno relegate nella Pool Retrocessione e si daranno battaglia per salvarsi. Già dopo 9 partite di Regular Season il primo verdetto, ovvero la qualificazione alla Coppa Italia.

Sei le squadre che esordiscono nella seconda serie nazionale: nel Girone A l’Acqua&Sapone Roma Volley Group, l’Itas Città Fiera Martignacco, la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta e l’Eurospin Ford Sara Pinerolo; nel Girone B, Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo e Cuore di Mamma Cutrofiano.

GIRONE A
Debutto casalingo per la LPM Bam Mondovì, alla seconda stagione consecutiva in A2 dopo quella densa di soddisfazioni terminata la scorsa primavera (Finale di Coppa Italia e terzo posto in Regular Season). Le pumine di Davide Delmati affronteranno l’Acqua&Sapone Roma Volley Group, allenata da Stefano Micoli e che nel roster presenta elementi di sicuro affidamento come Sonja Percan e Laura Saccomani: “Le prime gare di campionato sono sempre da vivere – afferma Delmati -. Stiamo crescendo in queste ultime settimane, siamo in continuo miglioramento ed è in continua crescita l’affiatamento tra le ragazze. I test match disputati finora ci hanno dato input più che positivi, avvicinandoci al debutto stagionale. Chiedo alla città di riempire il PalaManera e di sostenere le ragazze, che saranno sicuramente emozionate, come lo sono anche io. Siamo carichi e abbiamo tanta voglia di iniziare. Roma è una squadra con un allenatore preparato e atlete esperte. Nelle prime gare tutte le squadre cercano gli assestamenti e quindi è sempre difficile, per tutti, iniziare il campionato. Dal canto nostro, vogliamo dare 110% a questa città: il cuore che Mondovì ci dà è una cosa unica. Faremo tutto il possibile per regalare al nostro pubblico le prime emozioni di questa stagione“.

Due delle squadre più longeve della Serie A2, Volley Soverato e Volley Hermaea Olbia, si sfidano al PalaScoppa in una sfida già andata in onda 10 volte, con 7 vittorie delle calabresi e 3 delle sarde. Le cavallucce marine si presentano con il nuovo allenatore Bruno Napolitano e un roster completamente rivoluzionato, con la sola conferma di Lucrezia Formenti. Promosso a head coach dopo il titolo regionale con l’Under 18, Michelangelo Anile guida Olbia con l’obiettivo di mantenere la categoria. “Finalmente si parte – il commento del patron di Soverato, Antonio Matozzo -. Domenica saremo ancora una volta ai nastri di partenza del secondo campionato nazionale femminile; per la mia società, che compie sempre grossi sacrifici, è motivo di orgoglio portare ancora in alto il nome della città di Soverato e dell’intera regione Calabria. In questa stagione, poi, siamo ancora più contenti di avere un tecnico esperto, ‘calabrese doc’, con cui abbiamo voluto costruire una squadra giovane composta da ragazze che si impegnano e vogliono fare bene in questa loro avventura in riva allo Ionio. Domenica sarà importante partire bene davanti al nostro pubblico che, son sicuro, ci seguirà in massa come sempre per sostenere le ragazze. Affronteremo Olbia, una squadra da affrontare con le pinze e la giusta concentrazione; vogliamo iniziare bene questa stagione che prevedo positiva per il Volley Soverato“.

Entrambe reduci da una prima stagione in A2 molto positiva, Zambelli Orvieto e P2P Givova Baronissi partono con grandi ambizioni. Le tigri gialloverdi sono state colpite da episodi sfortunati nel pre-campionato, che hanno messo fuori causa il libero Cecchetto e la brasiliana Stavnetchei, ma desiderano aprire con una buona prestazione di fronte al pubblico di casa: “Le indicazioni buone che sono emerse in questo primo scorcio di stagione dove abbiamo fatto buonissime figure in campi di A1 come Scandicci e Filottrano – sottolinea il presidente delle rupestri Flavio Zambelli – ci fanno ben sperare per il debutto in campionato contro Baronissi dove ritroviamo proprio Daniela Ginanneschi, che tanto ha dato in questi due anni. È chiaro che un match di campionato con la posta in gioco dei tre punti richiede un altro approccio mentale e un’altra tensione emotiva rispetto ad una gara amichevole, ma ci faremo trovare pronti“. Il punto della situazione in casa irnina è di coach Dino Guadalupi: “Orvieto ha cercato di migliorare se possibile l’equilibrio che ha trovato l’anno scorso e si è assicurata la diagonale che ha vinto l’anno scorso a Brescia. Sarà un impegno tosto ma bisogna incontrarle tutte prima o poi. Noi le incontriamo all’inizio: le loro condizioni non sono ottimali, perché hanno avuto qualche problema fisico. Sono contento degli obiettivi raggiunti in sede di mercato, abbiamo cercato di sfruttare al meglio le occasioni a disposizione allestendo una squadra equilibrata con caratteristiche che si sposano tra di loro. Sull’aspetto muro difesa, aggiungo che bisogna crescere ancora tantissimo perché è la base sulla quale bisogna costruire i risultati. La nostra filosofia è provare a vincere sempre e comunque contro tutti, affrontando ogni avversaria con lo stesso piglio. Il campionato è tutto da scoprire“.

Prima assoluta in Serie A2 per Itas Città Fiera Martignacco e la nuova Golden Tulip Volalto 2.0Caserta. C’è grande attesa sia tra le padrone di casa, desiderose di misurarsi con la nuova categoria, sia tra le ospiti, definite tra le principali candidate alla promozione. “Caserta è stata costruita per il salto di categoria e sappiamo che il nostro sarà un esordio decisamente complicato– afferma coach Marco Gazzotti -. Ma tante volte i pronostici vengono smentiti dal campo: noi faremo il massimo. La preparazione è andata bene, le ragazze si sono allenate come volevo. Purtroppo, proprio ieri, Caravello e Turco si sono fermate: la prima per un fastidio all’inguine, la seconda per un problema al polso. La formazione di domenica? Ho le mie idee, ma mi prendo ancora un po’ di tempo per pensarci. Di certo non ci sono posizioni inamovibili e ci sarà bisogno di tutte. Sappiamo che incontreremo tante squadre più esperte e attrezzate, ma tutte dovranno venire qui e lottare per vincere. Non daremo agli avversari la possibilità di metterci sotto con facilità. Questo è certo“. La formazione campana, allenata da Luca Cristofani, può contare su elementi di notevole esperienza in Serie A, a partire dalla capitana Elisa Cella, scudettata la scorsa stagione con Conegliano, e il libero Alessia Ghilardi,

GIRONE B
Al Palasport di San Giovanni in Marignano l’Omag attende la Delta Informatica Trentino, per un duello tra squadre che mirano alle alte posizioni di classifica. Le padrone di casa, che l’anno scorso sollevarono al cielo la Coppa Italia e sfiorarono la promozione in A1, si ripresentano con lo stesso allenatore, Stefano Saja, ma con il dubbio legato all’impiego di capitan Saguatti. Da valutare l’esordio della statunitense Erin Fairs, ultima arrivata in Romagna ma già bene inserita negli automatismi di squadra. Dall’altro lato le gialloblù trentine, guidate sempre da Nicola Negro, che a un’ossatura consolidata, con Fondriest, Moncada e Fiesoli, hanno aggiunto pedine del calibro di Gloria Baldi, Eleonora Furlan e la banda statunitense McClendon. Una sola giocatrice indisponibile in casa trentina, la giovane laterale Chiara Mason, alle prese con un problema ai muscoli addominali. Gli ultimi test, con Brescia e Casalmaggiore, due formazioni di serie A1, hanno confermato che le gialloblù hanno intrapreso la strada giusta e la squadra giungerà in buone condizioni fisiche e mentali all’esordio stagionale sul parquet riminese. “Siamo pronti e in buone condizioni – conferma il tecnico Nicola Negro -. Ho ricevuto risposte importanti e positive in tutti i test pre-campionato che abbiamo disputato e la squadra arriva carica e determinata a questo primo impegno ufficiale della nuova stagione. Siamo consapevoli che affronteremo una squadra che lo scorso anno ha compiuto un cammino straordinario e che negli scontri diretti ci ha battuto più volte. Nonostante ciò siamo fiduciosi di poter ottenere un risultato positivo“.

Pur senza l’head coach Alessandro Beltrami, impegnato ai Mondiali in Giappone con la nazionale olandese, la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio approccia il secondo campionato di Serie A2 della sua storia con ottimismo. Dopo aver ottenuto la salvezza abbastanza agevolmente, la formazione castellana vuole alzare l’asticella punta su un roster molto giovane ma determinato. Sul campo della Sigel Marsala di Leonardo Barbieri le ospiti saranno guidate dal vice allenatore Martino Volpini: “Finalmente si comincia. Alla fine siamo arrivati alla vigilia della prima gara con la giusta tensione agonistica, le ragazze si sono allenate bene ed i risultati delle ultime due amichevoli, che ci hanno visti vittoriosi contro Conegliano e Sassuolo, hanno dato morale e consapevolezza della nostra forza. Chiaramente sono risultati che nel concreto hanno poco valore ma ci fanno capire che siamo sulla strada giusta. Riguardo la gara contro Marsala, mi aspetto aspetto una partita completamente diversa da quelle dello scorso anno anche perché loro hanno rivoltato il roster ed hanno aggiunto tante ottime giocatrici come Angeloni. Dovremo concentrarci su di noi e sugli aspetti su cui stiamo lavorando: servizio aggressivo, difesa e soprattutto il gioco veloce che sarà la nostra caratteristica principale“.

Anche nel Girone B la prima giornata riserva un confronto tra neopromosse: da un lato la Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo di Enrico Barbolini, dall’altro la Cuore di Mamma Cutrofiano di Antonio Carratù. Due formazioni che destano curiosità, con roster ben amalgamati e un mix di talento ed esperienza. Sassuolo è l’unica rappresentante dell’Emilia, che negli ultimi anni è stata grande protagonista nella geografia del volley italiano, mentre Cutrofiano è la prima squadra della provincia di Lecce a partecipare a un Campionato di Serie A. Alla vigilia del suo quindicesimo campionato di Serie A, ma all’esordio nel campionato di A2, l’approccio di Lucia Crisanti, centrale neroverde: “E’ tutto molto stimolante perché per me la A2 è un campionato completamente nuovo, mi hanno detto che è tosto e quindi sono curiosa di iniziare. Per quanto riguarda la partita di domenica, giocheremo la nostra partita di esordio contro Cutrofiano, che come noi è neo promossa nella categoria: sarà sicuramente una partita non facile, perché sia noi sia le nostre avversarie scenderemo in campo con lo stesso spirito. Loro sicuramente saranno molto agguerrite, ma ovviamente lo saremo anche noi. Esordiremo contro una squadra alla nostra portata, ma questo non deve portarci a sottovalutare l’avversario: dobbiamo essere brave a fare noi la partite perché se squadre di questo tipo ti mettono sotto, poi è difficile recuperare“.

Chiuderà il programma della prima giornata il posticipo tra Bartoccini Gioiellerie Perugia e Conad Olimpia Teodora Ravenna, spostato a lunedì per lasciare spazio alla Supercoppa Italiana maschile in programma al PalaEvangelisti. Le umbre, autrici di un ottimo pre-campionato, si preparano a scendere in campo nella formazione che coach Fabio Bovari ha proposto nelle ultime amichevoli, con Demichelis in cabina di regia e Smirnova opposta. A presidiare zona tre Casillo e Lapi con ricevitori/schiacciatori Pascucci e Pietrelli e a dirigere ricezione e difesa Eleonora Bruno. Le ravennati, sfiorata lo scorso anno sia la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia che quella ai Play Off Promozioni, si affidano a Nello Caliendo e a capitan Lucia Bacchi per salire di un gradino. E al neo acquisto Simona Gioli, che esordirà con la nuova maglia tornando nella città che la vide conquistare negli anni 2000 titoli a ripetizione, compresi tre Scudetti e una Champions League: “Perugia è certamente una buona squadra, attrezzata per fare bene – le parole di Caliendo -. Mi dà impressione di essere molto equilibrata, anche perché in campagna acquisti ha fatto scelte mirate. Quando le abbiamo incontrate a settembre era una prima uscita sia per noi sia per loro, per cui è difficile fare una valutazione obiettiva su quella prestazione. Quando ci sono i punti in palio tutto cambia. Dal canto nostro in queste settimane abbiamo lavorato molto, ci sono stati tanto impegno e disponibilità da parte di tutti e questa è una nota molto importante e positiva. Di sicuro c’è tanta voglia di fare bene e di iniziare. Questa è la sensazione che si respira“.

SAMSUNG VOLLEY CUP A2
IL PROGRAMMA DELLA 1^ GIORNATA

GIRONE A
Domenica 7 ottobre, ore 17.00

LPM Bam Mondovì – Acqua&Sapone Roma Volley Group  ARBITRI: Cavicchi-Fontini
Volley Soverato – Volley Hermaea Olbia  ARBITRI: Vecchione-Autuori
Zambelli Orvieto – P2P Givova Baronissi  ARBITRI: Grassia-Salvati
Itas Città Fiera Martignacco – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta  ARBITRI: Cecconato-Serafin
Riposa: Eurospin Ford Sara Pinerolo

GIRONE B
Domenica 7 ottobre, ore 17.00

Omag S.G. Marignano – Delta Informatica Trentino  ARBITRI: Rolla-Proietti
Sigel Marsala – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio  ARBITRI: Pecoraro-Ciaccio
Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo – Cuore di Mamma Cutrofiano  ARBITRI: Armandola-Scotti
Lunedì 8 ottobre, ore 20.30
Bartoccini Gioiellerie Perugia – Conad Olimpia Teodora Ravenna  ARBITRI: Verrascina-De Vittoris
Riposa: Barricalla CUS Torino

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery