Pallavolo, polemica social contro la pubblicità Uliveto: l’azienda accusata di razzismo

volley femminile italia pallavolo mondiali 2018

Sui social è comparsa una pubblicità della Uliveto che coprirebbe Sylla ed Egonu, l’azienda è stata accusata di razzismo

Polemiche social sulla pubblicità dell’acqua Uliveto, pubblicata su diversi quotidiani, che celebra le azzurre del volley vincitrici della medaglia d’argento ai mondiali di Giappone 2018 conclusi ieri a Yokohama. Nella foto della nazionale mancano le due atlete di colore Myriam Sylla e Paola Egonu, due tra le migliori nella rassegna iridata.

In particolare la 19enne di Cittadella è coperta dalla bottiglia e sui social network in tanti accusano di razzismo l’azienda, che si difende su Instagram: “Uliveto ha seguito con entusiasmo l’avventura di tutte le nostre atlete pallavoliste, Tutte senza alcuna distinzione. Nessuna forma di discriminazione ci appartiene e la vicinanza alla squadra ed alle sue componenti è dimostrata dalle tante foto pubblicate sui social. Contrastiamo pertanto fermamente qualsiasi insinuazione circa un atteggiamento diverso nei confronti di giocatrici che per noi hanno tutte lo stesso grande merito: quello di aver composto una fantastica squadra!“. (ADNKRONOS)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery