Pallavolo, l’Azimut Modena non lascia scampo a Sora: gli uomini di Velasco trionfano 3-0

La squadra modenese vince senza soffrire contro Sora, diciassette i punti per Urnaut

Si torna in campo al PalaPanini e il pubblico di Modena risponde alla grande, sono 4815 i presenti al “Tempio”. Prima del match il Presidente Catia Pedrini ha dedicato ai 3502 abbonati gialloblù il premio Lega Volley come miglior tifoseria 2017/18, a seguire ha consegnato il premio come miglior centrale a Simone Anzani. L’Azimut Leo Shoes Modena di Julio Velasco inizia la gara con Christenson in regia, Zaytsev opposto, le bande Bednorz e Urnaut, al centro Holt e Anzani, il libero è Salvatore Rossini. La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora risponde con Kedzierski-Petkovic, in banda Joao Rafael e Nielsen, al centro Caneschi e Di Martino, libero Bonami. Modena parte fortissimo con Christenson che serve perfettamente i suoi avanti, 13-9. Non si fermano i gialli che con i centrali sfondano in mezzo poi è capitan Zaytsev a piazzare il 19-13. L’Azimut Leo Shoes chiude il primo set 25-18 e si porta sull’1-0. Il secondo parziale è giocato all’insegna dell’equilibrio, 9-9. Non si ferma Modena che va sul 18-13 con il doppio ace di Micah Christenson. L’Azimut Leo Shoes chiude il set 25-18, è 2-0. Il terzo set inizia è nel segno dei gialli che si portano sul 14-11. Scappa via l’Azimut Leo Shoes Modena che si porta sul 20-15. Modena chiude il terzo set ancora 25-18 ed il match 3-0.

Julio Velasco (Azimut Leo Shoes Modena): “È stato bello ed emozionante tornare a sedersi sulla panchina del PalaPanini, giocare a Modena e vincere la prima partita del campionato davanti alla nostra gente è stato speciale. Ai ragazzi avevo chiesto umiltà e concentrazione dopo la vittoria in Supercoppa, oggi era molto importante affrontare il match nelle condizioni migliori, senza sottovalutare gli avversari, lo abbiamo fatto“.

Micah Christenson: “L’esordio al Palapanini? È stato un grande spettacolo, giocare e vincere qui la prima volta che indossi la maglia gialloblù è davvero speciale“.

Simone Anzani: “La partita è iniziata nel migliore dei modi, sapevamo che dopo la vittoria della Supercoppa bisognava resettare e ripartire. Da metà primo set in poi abbiamo conquistato dei piccoli break che ci hanno consentito di giocare con maggiore tranquillità“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery