Pallavolo, la Millenium Brescia chiude al terzo posto il Memorial Brambilla-Verga: battuto 3-2 il Bisonte

Bella soddisfazione per le bresciane che trovano la vittoria in un match altalenante ma divertente, quindi c’è la medaglia di bronzo al memorial Brambilla-Verga

Si è concluso in maniera positiva per le Leonesse il Memorial Brambilla-Verga di Ostiano. La Banca Valsabbina Millenium Brescia chiude con una vittoria bella e sofferta, per il terzo gradino del podio.

Mazzola opta per il sestetto composto da Di Iulio in cabina di regia opposta a Nicoletti, Villani e Rivero in banda, Miniuk e Washington al centro, Parlangeli libero. Il Bisonte Firenze di coach Caprara scende in campo con Bonciani in palleggio opposta alla giovane Vannini, Sorokaite e Degradi in banda, Candi e Alberti al centro, Venturi libero (Dijkema, Lippmann, Daalderop, Parrocchiale sono con le rispettive nazionali, Popovic resta invece in panchina).

Primo set con partenza choc in favore delle lombarde: volano 5-1 e 8-2 con grande determinazione, quasi facilità. La battuta funziona, l’attacco gira a meraviglia con la bellezza del 75% di efficacia: è 16-6. La formazione di Caprara è alle corde e non può che arrendersi 25-14.

Nel set successivo la situazione si capovolge. Firenze parte fortissimo, rischiando tanto al servizio, e il rischio paga tanto. Millenium è sotto il fuoco incrociato e la ricezione va in difficoltà. Mazzola prova a inserire Norgini e Biava ma questo non cambia le cose. E quando Millenium prova a costruire con palla staccata sbatte contro il muro avversario, che conta ben 7 muri punto nel secondo set, mentre nel primo ne ha segnati zero. Alla fine Brescia alza bandiera bianca 13-25.

Brescia riparte alla grande nella terza frazione, con un battuta più efficace e un attacco rinfrancato. Dal +3 si passa in breve al +6 con Villani a martellare e Washington a murare. Sorokaite prova a sovvertire il destino del parziale, ma Miniuk fa cambio palla. La Banca Valsabbina Millenium Brescia va in porto gestendo il punteggio con il 25-18 finale.

Ancora un ribaltone su chi tiene il pallino del gioco nel quarto set. Caprara mischia le carte: inverte C1 e C2, sposta Sorokaite opposta e cambia Vannini con Lapin che scende in 4. Mazzola inserisce Bartesaghi per Nicoletti. Degradi sale in cattedra e piazza il parziale in favore delle toscane. Millenium vacilla e finisce sotto di 7 punti. Tempo per Mazzola che punge nell’orgoglio le Leonesse, chiamando la riscossa. La squadra lo segue e si lancia all’inseguimento capitanata da una Rivero velenosa in battuta. Dentro Veglia per Miniuk. Brescia trova un insperato 24 pari ma Firenze piazza il guizzo decisivo 24-26.

Tie-break thriller con il pubblico che applaude divertito. Brescia, con in campo Veglia e Bartesaghi, parte sotto e deve ricucire uno strappo di 2 punti. La vera reazione bresciana arriva dopo il cambio campo e pareggia i conti a quota 11. Rivero si mette nuovamente in evidenza con un turno di battuta mortifero. Salta la ricezione delle bisontine, il parziale è di 4-0 e 15-11 che chiude il match.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava 3, Rivero 21, Norgini (L), Manig, Di Iulio 2, Pietersen ne, Villani 12, Parlangeli (L), Washington 12, Bartesaghi 9, Nicoletti 8, Veglia 1, Miniuk 7. Allenatore: Enrico Mazzola. Assistente: Marco Zanelli.

Il Bisonte Firenze: Sorokaite 23, Alberti 13, Lari, Bonciani, Lepri (L), Degradi 18, Candi 11, Vannini 1, Lapini 4, Popovic ne, Ceccatelli ne, Venturi (L). Allenatore: Giovanni Caprara. Assistente: Marcello Cervellin.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery