NBA – Wizards impotenti contro Curry, coach Brooks: “ha segnato tiri che non avevo mai visto”

Steph Curry LaPresse/EFE

Stephen Curry si abbatte con 51 punti sugli Wizards: il coach dei capitloni, Scott Brooks, ammette che i suoi giocatori non avrebbero potuto fare di meglio

Durante l’ultima sfida di regular season fra Warriors e Wizards, Steph Curry si è abbattutto come un uragano sulla franchigia capitolina con 51 punti e 11 triple in 31 minuti di gioco. Uno score incredibile che ha visto Curry segnare qualsiasi tiro, da qualsiasi distanza. Scott Brooks, coach degli Wizards, ha spiegato che i suoi giocatori, davanti ad una prestazione del genere, non avrebbero potuto fare di meglio: “non ho mai visto segnare alcuni tiri che lui ha fatto. È un giocatore speciale, uno scorer e un tiratore speciale. Prendeva tiri da 10-11 metri ed è difficile raddoppiare un giocatore così lontano da canestro. Li faceva sembrare dei layup. Mai vista una cosa del genere. Non c’era molto che potessimo fare. Erano tiri difficili. Steph lo fa sembrare come un videogioco, perchè quei tiri non sono normali. Stiamo vedendo un giocatore che ha segnato una generazione. Segna col 60% dei tiri che un coach penserebbe che siano brutti tiri”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery