NBA – I numeri del dominio Warriors: 149 punti contro i Bulls, Klay Thompson batte il record di triple di Curry

Basket NBA LaPresse/Reuters

Prestazione shock degli Warriors sul campo dei Chicago Bulls! Klay Thompson firma 52 dei 149 punti segnati dalla sua squadra e batte il record di triple di Curry: Golden State è già implacabile

Ieri notte, lo United Center di Chicago è stato teatro di una prestazione fuori dal comune. I Golden State Warriors hanno battuto, in trasferta, i Chicago Bulls segnando 149 punti! Ben 44 nel primo quarto e 48 nel secondo, per un totale di 92 nel solo primo tempo: gli stessi fatti dagli Hawks, 1 in meno dei Pacers e 4 in meno dei Nets, nei 4 quarti delle partite della stessa sera. Il grande protagonista della serata è stato Klay Thompson, fin qui apparso in ombra nelle prime uscite stagionali, con un imbarazzante 5/36 da dietro l’arco prima di ieri sera. La guardia degli Warriors ha dato una scossa alla sua stagione, segnando 52 punti, realizzando 14 triple su 24 tentate e battendo il record di Seph Curry (13), del massimo numero di triple segnate in una partita. Prove del genere, in un contesto che può vantare Kevin Durant e Steph Curry, ma anche Draymond Green e il lungodegente DeMarcus Cousins, un allenatore come Steve Kerr e un sistema rodato e ben oleato da diverse stagioni, lancia un grande segnale a tutta la lega: gli Warriors volano già verso il terzo titolo consecutivo.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery