NBA – Il proprietario dei Timberwolves: “capisco Thibodeau, ma Jimmy Butler va ceduto”

Jimmy Butler LaPresse/EFE

Glen Taylor, proprietario dei Timberwolves, ha detto la sua sulla trade riguardante Jimmy Butler: nonostante la volontà di coach Thibodeau, il giocatore deve essere ceduto

Jimmy Butler non sarà più un giocatore dei Timberwolves. Nonostante la trade con Miami, già fatta e finita, sia saltata dopo una clamorosa telefonata fra Pat Riley e coach Thibodeau (finita con irripetibili insulti), nonostante Butler sia tornato ad allenarsi, spaccando lo spogliatoio, e nonostante dovrebbe essere regolarmente in campo nelle prossime gare, l’ex Bulls verrà ceduto. Quella di Butler è una situazione che non può andare avanti, il proprietario dei Minnesota Timberwolves, Glen Taylor, lo ha rivelato ai microfoni di Star Tribune: “l’unica cosa che conta adesso è che la nostra stagione sta per iniziare. A Thibodeau chiedo di concentrarsi sul suo ruolo di allenatore e il GM Scott Layden lo aiuterà a valutare eventuali trade disponibili. È un buon allenatore, ho fiducia in lui. Mi sta bene come ha gestito la situazione fino a oggi. Quando in un primo momento Butler gli disse di volersene andare, lui fece di tutto per trattenerlo. Lo capisco, hanno un rapporto consolidato. Thibs l’ha portato qui perché rimanesse, ma sentendo il giocatore credo che il pensiero sia ormai comune: dobbiamo cercare una trade. Penso sia stato molto chiaro nel manifestare la sua intenzione, che è quella di non prolungare con noi al termine della stagione. È dunque nel nostro miglior interesse cercare uno scambio per acquisire uno o due  giocatori che aiutino la nostra squadra”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery