NBA – Paul George svela: “ecco perchè non sono diventato un giocatore dei Lakers”

LaPresse/REUTERS

Paul George doveva trasferirsi a Los Angeles, ma ha deciso di firmare nuovamente con OKC: lo stesso PG svela il motivo che non l’ha portato a firmare con i Lakers

Nel corso della passata stagione, i Los Angeles Lakers avevano preparato il terreno per un doppio colpo nell’attuale free agency. I losangelini aveva liberato abbastanza spazio salariale per assicurarsi due free agent di livello assoluto, che rispondevano al nome di LeBron James e Paul George. Il primo è arrivato, il secondo no. Eppure PG13 aveva espresso la volontà di tornare nella sua città natale, salvo poi scegliere di rinnovare con OKC. Il motivo di questa particolare decisione l’ha svelato lo stesso Paul George: “è stata una decisione davvero difficile da prendere. Ero molto combattuto tra tornare a casa o rimanere in un posto dove sto bene. D’altronde se non fossi stato scambiato dai Pacers, e avessi quindi giocato un altro anno ad Indianapolis, oggi probabilmente sarei un Laker. Durante la scorsa stagione ho conosciuto più a fondo Russell e ho imparato a conoscerlo anche fuori dal campo. Durante la free agency parlavo molto con lui e con il front office e ho capito che stavo bene dove mi trovavo”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery