NBA – Non solo J.R. Smith: Lonzo Ball costretto a coprire il tattoo BBB o verrà multato

LaPresse/Reuters

Dopo il caso J.R. Smith-Supreme, anche Lonzo Ball dovrà coprire il proprio tatuaggio ‘BBB’ che rimanda al proprio marchio d’abbigliamento: la lega non permette pubblicità

Quando la lega invità J.R. Smith a coprire il suo tattoo Supreme, pena una multa salata ogni volta che avrebbe messo piede in campo, il cestista dei Cleveland Cavaliers rispose di essere sempre l’unico a venir punito per cose del genere. La guardia della franchigia dell’Ohio sarà invece in buona compagnia. Anche Lonzo Ball ad esempio, è stato costretto a mettere un cerotto sul proprio tatoo ‘BBB’ che fa riferimento al suo marchio d’abbigliamento ‘Big Baller Brand’. La motivazione è la stessa: la lega non ammette riferimenti che possano essere riconducibili a pubblicità di enti che non hanno accordi con l’NBA.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery