NBA – Kevin Love fa luce sul suo infortunio: “sono scoraggiato, vorrei tornare in campo ma…”

LaPresse/Reuters

Kevin Love commenta il suo infortunio e sembra allontanare l’ipotesi di una possibile operazione: il cestista dei Cavs, nonostante un po’ di malumore, confida nel recupero senza intervento chirurgico

In casa Cleveland Cavaliers, la prima stagione dell’era post LeBron James è iniziata nel peggiore dei modi. Pria una striscia di 6 sconfitte in altrettante partite (interrotta solo questa notte) che è costata cara a coach Tyronn Lue, esonerato; poi l’infortunio di Kevin Love, l’uomo franchigia dopo l’addio del numero 23. L’ex Timberwolves soffre di un problema al dito del piede che gli impedisce di allenarsi. Love ha spiegato di voler provare a recuperare senza dover ricorrere alla chirurgia e, nonostante un po’ di malumore per la sua condizione, ha rivelato di essere fiducioso per il suo pieno recupero: “vorrei tornare il prima possibile. Ho ancora grandi aspettative per questa stagione. La partenza è stata davvero difficile, ma prima potrò tornare in campo coi mie compagni, meglio sarà per tutti. Spero che col riposo il problema si possa risolvere in due o tre settimane. Posso aiutare la mia squadra solo se al meglio della condizione. e nell’ultimo mese non è stato così. E’ una cosa che ti scoraggia davvero, io voglio tornare in campo al più presto (…) dopo la partita (contro Boston, ndr) in aereo ho cominciato ad avvertire il dolore. Ho cercato di giocarci sopra e far finta di niente, ma nelle ultime 24-48 ore il fastidio è aumentato, e mi ha impedito di allenarmi e muovermi correttamente, anzi mi ha proprio bloccato”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery