Nazionale, i convocati di Mancini, novità clamorose: c’è Giovinco!

roberto mancini Jennifer Lorenzini/LaPresse

Nazionale pronta a ripartire con altre due gare, la prima delle quali in quel di Genova contro l’Ucraina: Mancini ha diramato la rosa dei convocati

Nazionale pronta a nuove sfide, ecco il comunicato della Figc apparso sul sito ufficiale pochi minuti fa. Doppio impegno per la Nazionale a ottobre: gli Azzurri tornano in campo il 10 per un’amichevole contro l’Ucraina a Genova (Stadio “Ferraris”, ore 20.45 diretta Rai 1) e il 14 per la prima giornata di ritorno della UEFA Nations League contro la Polonia a Chorzow (Stadio “Slaski”, ore 20.45 diretta Rai 1), con un’appendice importante il giorno seguente al Quirinale, dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceverà le Nazionali maschile e femminile nell’ambito delle celebrazioni per i 120 anni della FIGC.

Il gruppo dei convocati, ufficializzato oggi dal Ct, si compone di 28 calciatori, tra i quali 4 portieri: prima chiamata per Gianluca Caprari, rientrano in Azzurro Alessandro Florenzi e Danilo D’Ambrosio, assenti a settembre, Marco Verratti e Patrick Cutrone, che avevano fatto l’ultima apparizione in Nazionale a marzo nei due test in Inghilterra, Francesco Acerbi, dopo oltre due anni (ultima convocazione a marzo 2016) e Sebastian Giovinco dopo tre anni, dall’ottobre 2015 contro la Norvegia a Roma.

La Nazionale si radunerà al Centro Tecnico Federale di Coverciano nella serata di domenica 7 ottobre. Il giorno seguente gli Azzurri sosterranno la prima seduta di allenamento nel pomeriggio per poi partire alla volta di Genova martedì, alla vigilia dell’amichevole con l’Ucraina. La Nazionale farà quindi ritorno a Coverciano a fine gara e sabato 13 ottobre raggiungerà Chorzow, sede del terzo incontro della UEFA Nations League contro i padroni di casa della Polonia.

L’elenco dei convocati

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Domenico Criscito (Genoa), Danilo D’Ambrosio (Inter), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Alessio Romagnoli (Milan);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Federico Bernardeschi (Juventus), Giacomo Bonaventura (Milan), Roberto Gagliardini (Inter), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Marco Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Gianluca Caprari (Sampdoria), Federico Chiesa (Fiorentina), Patrick Cutrone (Milan), Sebastian Giovinco (Toronto FC), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Simone Zaza (Torino).

Staff – Commissario Tecnico: Roberto Mancini; Team Manager: Gabriele Oriali; Assistenti tecnici: Alberico Evani, Angelo Adamo Gregucci, Giulio Nuciari, Fausto Salsano, Massimo Battara; Preparatori atletici: Claudio Donatelli e Andrea Scanavino; Match Analyst: Antonio Gagliardi; Medici: Andrea Ferretti e Carmine Costabile; Fisioterapisti: Maurizio Fagorzi, Emanuele Randelli, Fabrizio Scalzi, Luca Lascialfari; Osteopata: Walter Marinelli; Nutrizionista: Matteo Pincella.

ITALIA – UCRAINA. La sfida amichevole con l’Ucraina segna il ritorno a Genova degli Azzurri dopo 4 anni (ultimo precedente Italia-Albania 1-0 il 18 novembre 2014) e per l’occasione la FIGC, il Comune di Genova e la Regione Liguria hanno definito d’intesa una serie di iniziative per commemorare le vittime del crollo del ponte Morandi del 14 agosto scorso e riaffermare un messaggio di solidarietà nei confronti delle loro famiglie così come per tutti i genovesi, in particolare coloro i quali hanno dovuto lasciare la propria abitazione e vivono in condizioni particolarmente difficili in questo momento.

Precedenti. Sono 27 i precedenti della Nazionale a Genova, con uno score di 16 vittorie, 8 pareggi e 3 sconfitte e 7 i precedenti tra Italia e Ucraina (2 in casa, 3 in trasferta e 2 in campo neutro), con cui gli Azzurri vantano uno score di 6 vittorie e 1 pareggio. L’ultimo confronto risale al 29 marzo 2011 (0-2 a Kiev in amichevole). In Italia, 2 finora i precedenti, con due successi italiani a Bari nel 1995 e a Roma nel 2006.

Mancini e Genova. Sarà la prima volta da Ct per Roberto Mancini a Genova, la città che lo ha visto protagonista con la maglia della Sampdoria per 15 stagioni, dal 18 agosto 1982 (debutto in Coppa Italia Triestina-Sampdoria) al 1° giugno 1997 (Sampdoria-Fiorentina). A Genova per lui 568 gare, delle quali 424 in campionato (più lo spareggio UEFA), 99 in Coppa Italia e 3 nella Supercoppa italiana, 41 nelle Coppe Europee (30 Coppe, 9 Campioni, 2 Supercoppa). Sono 172 i gol con la Samp (132 in A, 27 in Coppa Italia, 1 in Supercoppa, 12 in Europa) e 7 i trofei vinti: lo Scudetto 1990/91, la Coppa delle Coppe 1989/90, la Supercoppa Italiana 1991 e 4 Coppe Italia (1985, 1988, 1989 e 1994).

Nell’ambito del programma “Genova Città Azzurra”, inoltre, è prevista anche una partita tra i fan club delle due Nazionali, in programma il 10 ottobre alle ore 14.30 presso il Genoa SportCity La Sciorba. Tra l’altro, va ricordato che Genova ospiterà a fine novembre la Mostra itinerante del ‘Museo del Calcio di Firenze’ (Palazzo Tursi-dal 27 novembre al 1° dicembre) dedicata ai 120 anni della FIGC. Il percorso espositivo raccoglie i trofei più rappresentativi vinti dalla Nazionale e alcuni prestigiosi cimeli dei suoi più grandi protagonisti. Un itinerario cronologico attraverso i momenti più esaltanti della storia della FIGC, fra le Coppe del Mondo del 1934, 1938, 1982 e dell’ultimo trionfo del 2006, la Coppa Europa del 1968 e alcune maglie storiche come quelle di Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982).

POLONIA-ITALIA. Quindici le sfide tra Italia e Polonia, l’ultima nella gara d’andata di UNL a Bologna (1-1): Azzurri in vantaggio nel bilancio (5 successi, 7 pareggi e 3 sconfitte). Sarà la terza partita per la Nazionale a Chorzow, dove l’Italia non è riuscita ancora a raccogliere una vittoria: 1 pareggio e 1 sconfitta tra il 1985 e il 1997. Più in generale in Polonia, il bottino è di 1 vittoria, 3 pareggi e 2 sconfitte.

Il programma

Domenica 7 ottobre
Entro le ore 24  raduno presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano

Giovinco, Toronto

LaPresse/Reuters

Lunedì 8 ottobre (Azzurri Partner Day)
Ore 13.45 – Conferenza Stampa del Ct
Ore 17 – Allenamento (aperto a Media e Partner)

Martedì 9 ottobre
Ore 10.30 – Allenamento (aperto ai Media i primi 15 minuti)
Ore 16.25 – Partenza volo Firenze-Genova
Ore 17.15 –  Arrivo a Genova e trasferimento presso Stadio “Luigi Ferraris”
Ore 18 – Walk around
Ore 18.15 – Conferenza Stampa del Ct e 1 calciatore

Mercoledì 10 ottobre
Ore 20.45 – Gara amichevole Italia-Ucraina
Al termine incontro con i Media e trasferimento a Coverciano

Giovedì 11 ottobre
Ore 16 – Allenamento (chiuso)

Venerdì 12 ottobre
Ore 10.30 – Allenamento (chiuso)
Ore 13.45 –  Incontro con i Media
Ore 17 – Allenamento (aperto ai Media i primi 15 minuti)

Sabato 13 ottobre  
Ore 10.45 –  Partenza volo Firenze-Katowice
Ore 17.30 –  Conferenza Stampa del Ct e 1 calciatore presso lo Stadio Silesian (Slaski) di Chorzow
Ore 18 – Allenamento (aperto ai Media i primi 15 minuti)

Domenica 14 ottobre
Ore 20.45 –  Gara UNL Polonia-Italia
Al termine incontro con i Media e trasferimento a Roma

Lunedì 15 ottobre
Ore 16.30 –  Incontro con il Presidente della Repubblica.

Valuta questo articolo

2.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery