MotoGp – Valentino Rossi ‘risorge’ nelle qualifiche di Thailandia: “è andata meglio che ad Aragon, no?”

valentino rossi AFP/LaPresse

Valentino Rossi commenta le qualifiche del Gp di Thailandia: a Buriram il pilota della Yamaha esulta per il secondo posto in griglia di partenza

Niente da fare per Jorge Lorenzo in Thailandia, che deve rinunciare a disputare la qualifica a Buriram, dove a farla da padrone è stato un incredibile Marc Marquez. Dopo la caduta durante le Fp3 e il passaggio in Q1, lo spagnolo riesce a dare il suo meglio fino ad ottenere la sua 50ª pole position in carriera. L’altro dato sorprendente delle qualifiche di Buriram è il secondo posto di Valentino Rossi, che dopo il diciottesimo piazzamento in qualifica ad Aragon ha messo a segno un’ottima prestazione. Il terzo tempo segnato in qualifica è quello di Andrea Dovizioso, seguito da Maverick Vinales, Cal Crutchlow ed Andrea Iannone. 

valentino rossi

AFP/LaPresse

A parlare ai microfoni di Sky MotoGp dopo le qualifiche del Gp del Giappone, Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha ha detto: “sono contento perchè arriviamo da un periodo difficile e ad Aragon partivo dal 18° posto. Io vedo la Yamaha come l’Inter, delle volte ti aspetti tanto e non va, mentre altre volte parti sconfitto e rimani contento. Da ieri mi trovavo bene, mi aspettavo un weekend difficile tipo come in Austria. Abbiamo fatto scelte giuste e sono contento del mio passo, nelle Fp4 sono andato veloce”.  “Abbiamo bisogno di un aiuto dal Giappone perchè siamo in ritardo. – ha continuato il motociclista di Tavullia –  Non vinciamo da tanto, quest’anno non abbiamo mai vinto. Ci devono aiutare, io sto facendo di tutto, spero facciano uno sforzo. Mi piacerebbe essere competitivo nei prossimi due anni. I più forti sono in prima e seconda fila, Marquez, Dovizioso ci sono, ma anche Maverick Vinales va veloce e pure le Suzuki, io sarò lì per lottare”. 

“Come l’Inter abbiamo preso tre ingegneri croati per migliorare l’elettronica“, scherza il Dottore. “Diciamo che la nostra moto non fa lavorare bene le gomme, quando le gomme non lavorano bene le consumi e vai piano. Ci sono altre volte che invece la moto le fa lavorare bene e possiamo sfruttare i nostri punti forti. – ha detto Valentino Rossi–  Domani sarà una gara d’attesa, con le gomme dure siamo tutti in difficoltà, chi ne avrà di più spingerà fino alla fine”. 

valentino rossi

AFP/LaPresse

In conferenza stampa infine Valentino Rossi ha affermato: “è stata una sorpresa anche per noi. Nei test avevamo problemi qui, ieri poi non mi sono sentito male, nelle prove libre le gomme sono andate bene per la nostra moto e abbiamo lavorato bene. Abbiamo fatto le cose giuste, sono migliorato dal mattino al pomeriggio. Peccato perdere la pole position per una distanza minima, ma considerando la posizione di Aragon, non è male. Ad Aragon abbiamo modificato qualcosa, ma la moto è simile, quindi forse è solo un buon matrimonio migliore tra la M1, le gomme ed il circuito. Abbiamo fatto piccoli miglioramenti, sono contento del mio passo in Fp4. Domani voglio confermare questi tempi e fare una buona gara per lottare per il podio”.

Le gomme sono la chiave, noi ad Aragon abbiamo avuto problemi per la gestione. – ha spiegato Vale –  Michelin deve continuare a fornire gomme di ottima qualità perchè in passato si è cercato di risparmiare e la qualità peggiorava, ma ora lo sta facendo molto bene”. “Spero che riusciremo ad essere forti su tutti i tracciati, – ha continuato – è solo sabato dobbiamo vedere domani. Anche a Misano sabato eravamo forti e poi domenica no. Riproveremo a Montegi ad andare forte e vedremo se è una cosa che dipende solo da questa pista”.

valentino rossi

AFP/LaPresse

La nostra moto crea molto calore e con la temperatura di Silverstone può andare bene, ma in altre occasioni no. Quando fa caldo è una delle cose più difficili”: ha affermato ancora il pilota italiano. Sui nuovi ingressi nel team giapponese poi il nove volte campione del mondo ha riferito: “nell’ultimo periodo la Yamaha ha portato nuovi ingegneri di cui uno è Gadda e qualcosa è cambiato. Lui fa parte del nuovo gruppo di lavoro, la Yamaha sembra stia facendo più sforzi in questo senso per lottare con Honda e Ducati”.

“Ho lavorato un po’ di più questa settimana, grazie ai test di febbraio e la nuova pista ho potuto dare consigli a Balda e a mio fratello. Ho cercato di dare consigli. Arrivare qui è sempre una sfida per tutti, ma ho dato dei consigli perchè ho fatto i test qui ed abbiamo parlato di stile di guida poi ognuno si fa la sua strategia con il team”: ha concluso Valentino Rossi.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery