MotoGp – Puig ha solo parole d’elogio per Marquez: “a volte la Honda non è stata alla sua altezza”

Alberto Puig Team Manager Honda LaPresse/Simone Rosa

Alberto Puig e le qualità migliori di Marc Marquez: il team manager della Honda elogia il suo pilota campione del mondo

Sta per terminare la grande festa di Marc Marquez: lo spagnolo ha potuto celebrare il suo settimo titolo Mondiale, grazie alla vittoria di Motegi, col tutto il suo team e i boss giapponesi della Honda. Adesso, però, per lo spagnolo, è quasi arrivato il momento di ritrovare la concentrazione per una nuova sfida, quella di Phillip Island. Se il titolo Mondiale è ormai matematicamente di Marquez, ci sono ancora due titoli da assegnare, quello Costruttori e quello dei Team.

Per questo motivo la Honda chiede ancora un po’ di concentrazione da parte del suo grande campione, tra conferme e sorprese. Felice e soddisfattissimo per il traguardo raggiunto al suo primo anno da team manager, Alberto Puig ha così commentato il successo di Marquez: “sapevo già che è un campione, un pilota molto veloce con la capacità di adattarsi a qualsiasi circostanza e a qualsiasi moto. Dal mio punto di vista personale, è un ragazzo che presta molta attenzione e ascolta i consigli, anche se è un campione del mondo. Mantiene un profilo basso ed è umile. Questo è molto importante, perché gli permette di prendere sempre qualcosa di positivo dalle informazioni che gli vengono date. Almeno hai l’opportunità di spiegargli alcune cose e questo è piuttosto raro in un campione del suo livello“, ha affermato a Motorsport.

Secondo lui, è sempre in continua evoluzione. Secondo me, dal punto di vista della guida, non deve aggiungere niente: è una bestia. Molte persone non ne tengono conton, ma il fatto che un pilota vinca delle gare non significa che la sua moto sia buona. A volte deve aggiungere quello che manca alla moto e Marc è il più bravo a farlo. Altri non sanno neanche come si fa. Lui non si lamenta affatto. Abbiamo passato momenti in cui, onestamente, la Honda non è stata all’altezza di un campione come lui. Ma ha superato quei momenti senza lamentarsi e lo apprezziamo molto“, ha continuato Puig.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery