MotoGp – Lorenzo out a Buriram: il post social del ducatista dopo il forfait al Gp della Thailandia

jorge lorenzo AFP/LaPresse

Jorge Lorenzo tra motivazioni e ringraziamenti: il post del maiorchino dopo la decisione di non correre in Thailandia

Jorge Lorenzo ha deciso di non gareggiare al Gp della Thailandia a causa delle conseguenze riportate nella caduta di ieri nelle Fp2 sul circuito di Buriram. Una decisione difficile da prendere ma intelligente: il maiorchino infatti guarda al futuro, consapevole che non vale la pena rischiare di farsi ulteriormente male per conquistare solo pochi punti.

Al termine delle qualifiche del Gp della Thailandia, Jorge Lorenzo ha pubblicato un lungo post sui suoi profili social, per spiegare i motivi della sua decisione e ringraziare tutti i tifosi. Il maiorchino ha esordito con un proverbio spagnolo, ‘A perro flaco todo son pulgas’, che significa che la disgrazia non ha pietà di niente e nessuno, nemmeno dei più deboli.

jorge lorenzoQuesto detto rappresenta abbastanza esattamente quello che ho vissuto ieri a Buriram. Dopo una settimana e mezzo di intenso recupero e riabilitazione al fine di raggiungere le migliori condizioni possibili per Gran Premio della Thailandia, nelle FP2 ho avuto la sfortuna di subire un problema tecnico che mi ha sparato violentemente via moto. In quel momento la mia più grande preoccupazione era la condizione del mio piede destro, poiché temevo di aver aggravato la ferita durante la caduta. Mentre nelle prime radiografie che mi hanno fatto al centro medico del circuito non sono state evidenziate nuove fratture o il peggioramento delle precedenti, in seguito, a causa del dolore al polso sinistro, ho deciso di andare all’Ospedale di Buriram per una TAC, che alla fine ha rivelato una spaccatura nel radio del mio braccio sinistro. Coloro che sono stati in grado di seguire la mia carriera conoscono l’atteggiamento e la determinazione che io di solito ho in queste situazioni, ma, dopo aver appreso questo nuovo infortunio, aggiunti a quelli già subiti finora, la mia ambizione di ottenere un risultato decente e accettabile in questo Gran Premio diventa irrealistica. Il dolore in varie parti del corpo e il rischio di aggravare ulteriormente le lesioni e che pregiuidicherebbero sicuramente la mia partecipazione o le prestazioni nelle prossime gare, mi hanno fatto decidere con tristezza e delusione che questa volta la cosa più intelligente è desistere e iniziare sin da subito il mio recupero pensando alla prossima gara in Giappone. Grazie a tutti per i messaggi di supporto che ho ricevuto in questi giorni. Spero di offrirvi un ritorno molto più soddisfacente sul circuito di Motegi“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery