MotoGp – Marquez, la festa in Giappone e il futuro in Honda: “qui a vita? Possiamo parlarne”

marc marquez AFP/LaPresse

Marc Marquez sereno e motivato a Phillip Island: le sensazioni dello spagnolo nella conferenza stampa del Gp d’Australia

Marc Marquez ha vinto il suo settimo titolo Mondiale domenica scorsa, grazie alla vittoria del Gp del Giappone: lo spagnolo ha avuto poco tempo per festeggiare, col suo team, ma adesso è pronto per una nuova sfida, a Phillip Island. Il titolo è stato assegnato, ma ancora lo spagnolo della Honda deve lottare duramente per aiutare il suo team a conquistare la tripla corona.

marc marquez

AFP/LaPresse

Reduce da tre vittorie consecutive, Marquez arriva con sensazioni positive al 18° appuntamento della stagione: “sicuramente sono molto moto felice, adesso mi sento diverso, non ho avuto tantissimo tempo per festeggiare, lo abbiamo fatto col team, ma lunedì ero già nella factory, volevo salutare tutti, gli ingegneri, sicuramente festeggeremo ma adesso dobbiamo concentrarci qui a Phillip Island, magari dopo la Malesia avremo tempo per organizzare qualcosa con gli amici, magari a Valencia“, ha esordito lo spagnolo in conferenza stampa.

AFP/LaPresse

La tattica è cercare di rimanere concentrato, ho vinto nel 2014 a Motegi il mondiale e sono arrivato qui come se potessi fare qualsiasi cosa e sono caduto in gara, nel 2016 sono caduto anche, questa volta devo controllarmi tutto il weekend, è una pista che mi piace, sono sicuramente pi rilassato ma devo avere un approccio giusto anche per iniziare il 2019 e lavorare per il prossimo anno“, ha continuato Marquez.

AFP/LaPresse

Lo spagnolo ha commentato poi le recenti dichiarazioni del Presidente della Honda, che ha ammesso di voler Marquez nel suo team a vita: “possiamo parlarne, nessun problema, non l’ho sentito. Come ho detto sempre mi sono sempre sentito bene con la honda e col tutto il team e quando tutto va bene è importante, da quando sono arrivato qua siamo stati insieme alla factory in uno dei momenti migliori nella nostra storia, abbiamo potuto e possiamo dimostrare il nostro potenziale in pista e quando tutto va bene bisogna continuare allo stesso modo“, ha concluso.

marc marquez

AFP/LaPresse

Onestamente non ho ancora avuto tempo per pensare a freddo: penso che questa stagione abbiamo fatto un ottimo lavoro col team, il rapporto col team e la squadra e la Honda sta diventando perfetto. Dobbiamo però stare attenti, perchè per il prossimo anno dobbiamo fare un altro step“, ha continuato Marquez ai microfoni Sky.

Alla fine ogni anno provo di tenere la stessa velocità ma provare di finire tutte le gare in modo buono, quest’anno lo abbiamo fatto, siamo finiti sempre a podio e per questo dobbiamo provare di rimanere là. Nel 2013 ho imparato che dalla vita ti puoi aspettare tutto, devi provare, se non provi non lo sai. 2014 è stato un anno molto molto felice e ho imparato a vedere come cambia da vincere 13 gare ad andare ad un anno dove ho fatto fatica, ho imparato che nessuno è invincibile e che tutti devono lavorare per andare meglio. 2016 che lavorando si arriva alle cose, nel 2017 ho imparato a guardare tutti, è stato quel discorso che non mi aspettavo che Dovizioso lottava per il mondiale ed è stato invece il più forte, quest’anno invece ho imparato ad imparare dagli altri, ho guardato Dovizioso e ho imparato da lui“, ha analizzato lo spagnolo.

marc marquez

AFP/LaPresse

Io sono così, sono concentrato nel mio lavoro, col mio gruppo, se la coscienza è a posto perchè stressarsi? Se la gente si diverte vedendo la MotoGp penso che sia la cosa più importante“, ha concluso.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery