MotoGp – Marc Marquez i consigli del team e il forfait di Lorenzo: “mi hanno legato alla sedia! Jorge? La sua assenza può essere positiva”

marc marquez LaPresse

Marc Marquez, la seconda sessione di prove libere nulla in Giappone e l’assenza di Jorge Lorenzo nel weekend di gara di Motegi: la sincerità dello spagnolo della Honda

Giornata di prove… a metà a Motegi: nel pomeriggio le condizioni del circuito, a tratti bagnato e a tratti asciutto, a costretto i piloti della MotoGp a girare poco nelle Fp2 del Gp del Giappone o, addirittura, a non scendere proprio in pista. Tra coloro che hanno preferito non girare sul circuito Twin Ring di Motegi, c’è anche Marc Marquez: lo spagnolo ed il suo team hanno preferito non prendere rischi, anche se la voglia di scendere in pista per il campione del mondo in carica era tantissima. “Non possiamo dimenticare che ci sono tre gare di fila. I ragazzi del team mi hanno ‘legato alla sedia’ per non farmi girare. Gli ho chiesto cinque volte di uscire, ma è necessario ridurre al minimo il rischio. Un infortunio potrebbe complicare parecchio le cose. Quindi non c’era motivo di girare con la pista mezza bagnata e mezza asciutta“, ha dichiarato Marquez a Motorsport.

jorge lorenzo marc marquez

/ AFP PHOTO / LLUIS GENE

Al momento non sono pronto ad arrivare all’ultimo giro con Dovi, ma mi concentro su di lui, perché questa pista si adatta molto bene alla Ducati. Penso di aver iniziato bene comunque se consideriamo che è Motegi“, ha continuato lo spagnolo prima di ammettere che, grazie all’assenza di Lorenzo, le possibilità di diventare campione del mondo già domenica siano alte: “sono tranquillo perché mancano quattro gare alla fine. Sembra che Lorenzo non correrà domenica e questo può essere positivo per noi per il Costruttore. Nel 2016 ho vinto il titolo qui e tutte le stelle si erano allineate“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery