MotoGp – Lorenzo torna alla carica contro Marquez: “la sua chiamata non cambia nulla”

marc marquez jorge lorenzo / AFP PHOTO / LLUIS GENE

Jorge Lorenzo non cambia idea sull’incidente di Aragon: le parole del maiorchino dopo la visita medica in Thailandia in vista della gara di domenica

Il weekend del Gp della Thailandia è finalmente iniziato: i campioni delle due ruote sono tornati protagonisti e lo hanno fatto nella prima giornata nel paddock del circuito Chang di Buriram, nel giorno dedicato alla stampa, ma non solo.

Questa mattina, in Thailandia, Jorge Lorenzo si è sottoposto ad una serie di accertamenti per capire la sua condizione dopo la caduta di quasi due settimane fa ad Aragon, al termine dei quali è stato dichiarato fit. Il maiorchino della Ducati non è ancora certo al 100% di poter gareggiare domenica, ma domani cercherà di capire cosa riuscirà a fare in sella alla sua moto nelle Fp1: “domani saranno passati 12 giorni dall’infortunio e solo dopo aver provato la moto nelle Fp1 saprò realmente cosa mi dà fastidio, ancora mancano 4 giorni per la gara e tutto può migliorare. Arrivo con molta voglia di fare la gara ma non lo saprò finchè non salgo sulla moto che sensazione posso avere”, ha dichiarato Lorenzo ai microfoni Sky.

jorge lorenzoMi piacerebbe correre, è per questo che sono venuto qui. Ho fatto tutto il possibile per accelerare la ripresa, sia con il ghiaccio che con diversi macchinari. In clinica ho provato lo scarpone più usato che ho e anche quello nuovo che mi ha portato Alpinestars. Il problema principale sarà appoggiare il piede e le dita nelle curve a destra“, ha aggiunto a Motorsport.

AFP/LaPresse

Impossibile poi non tornare sulla diatriba con Marc Marquez: nonostante in questi 11 giorni sui social Lorenzo ha chiarito che il suo futuro compagno di squadra lo ha chiamato per accertarsi delle sue condizioni, il maiorchino non ha però cambiato idea su quanto accaduto in pista. “Marc mi ha chiamato il giorno dopo. Ero sorpreso che fosse interessato alle mio condizioni. E’ qualcosa che apprezzo, ma questo non cambia nulla. Non posso essere ipocrita, la penso sempre alla stessa maniera: era un incidente che si poteva evitare e Marc è stato irresponsabile e spericolato. Ecco perché non sto bene qui e mi sono ritirato ad Aragon. Lui lo sa e io sto pagando per questo. Spero che in futuro altri piloti paghino meno di me per azioni del genere. Era impossibile fare quella curva come l’ha fatta lui e stare dentro. Ho usato il freno posteriore prima di essere sbalzato, quindi non è vero che sono caduto perchè ho aperto il gas“.

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery