MotoGp – Lorenzo non illude i tifosi in Thailandia: le prime parole di Jorge dopo la caduta

jorge lorenzo AFP/LaPresse

Le prime parole di Jorge Lorenzo dopo la terribile caduta di oggi nelle Fp2 del Gp della Thailandia

Non c’è pace per Jorge Lorenzo: il ducatista, dopo la caduta di due settimane fa ad Aragon, è stato protagonista di un altro terribile volo, oggi, nelle Fp2 del Gp della Thailandia. Un brutto highside ed un terribile impatto per il ducatista (QUI IL VIDEO), trasportato immediatamente al centro medico del circuito per i primi accertamenti, dai quali non è emersa alcuna frattura.

Comunque un brutto colpo per Lorenzo che potrebbe non riuscire a tornare in sella alla sua moto domani: “sapendo quello che ho passato, quella caduta brutta, la verità è che da una parte sono stato sfortunato, perchè abbiamo visto che non è stata colpa mia, non ho fatto niente di strano per cadere, sono stato anche fortunato perchè mi potevo fare anche più male, ho una grande contusione nel polso sinistro e nel piede destro, nella caviglia che prima non avevo“, ha dichiarato il maiorchino ai microfoni Sky.

AFP/LaPresse

Sembra che abbiamo fatto lo scanner a Buriram, in ospedale, sembra non ci sia niente di rotto, sono tranquillo per aver scoperto che non è stata colpa mia, pensavo che con la lesione avevo guidato male. E’ stato un problema tecnico della moto, grande peccato, stavo andando forte, miglioravano anche le sensazioni, vediamo se domani, anche se la possibilità è minima posso provare di salire di nuovo sulla moto anche se adesso sto abbastanza peggio rispetto a stamattina“, ha continuato il ducatista prima di soffermarsi sulle cause della caduta: “ho  appena parlato con Gigi (Dall’Igna, ndr) e gli ingegneri, hanno capito cosa è successo, sanno cosa è successo e sanno cosa fare perchè non succeda di nuovo, non era mai successo prima, sicuramente cambieremo qualcosa se domani torno in moto perchè non succeda di nuovo nè a me nè alla Ducati, confido nella mia squadra“.

E’ stato un altro giorno molto difficile per me. Sono rimasto sorpreso dal fatto che la ruota posteriore sia partita così bruscamente e sono caduto in modo molto violento, dopo un high side. Per fortuna, ed è la cosa più importante, gli esami hanno confermato che non ho nulla di rotto, ma solo una forte contusione al polso sinistro e alla caviglia destra. Mi hanno detto che la causa è stata un problema tecnico che la squadra sta ancora investigando in profondità, e domattina appena sveglio capirò se sarò in condizione di correre o meno. Voglio vedere come passerò la notte per poi prendere la decisione migliore”, ha aggiunto il ducatista nel comunicato del team.

 

Valuta questo articolo

1.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery