MotoGp – Iannone sfreccia a Phillip Island durante le libere e si rammarica: “non avrei lasciato la Suzuki quest’anno”

iannone AFP/LaPresse

Andrea Iannone vola in Fp1 e Fp2 a Phillip Island, il pilota della Suzuki palesa la sua soddisfazione dopo le prime e le seconde prove libere del Gp d’Australia

Dopo il settimo tempo nelle prime prove libere, Andrea Iannone si aggiudica la testa della classifica dei tempi combinati a seguito delle Fp2 sul circuito di Phillip Island. Il pilota della Suzuki mette in mostra così la forza della sua moto in vista del Gp d’Australia e riscatta la caduta rimediata durante il Gp di Giappone. Iannone confessa ai microfoni di Sky MotoGp: “il risultato di oggi è il compimento della crescita di quest’anno e da Aragon che stiamo andando forte, peccato per il Giappone. L’anno scorso qui siamo stati veloci, abbiamo fatto passi in avanti nel set up. Ci vuole coraggio per guidare veloce qui perchè si va molto forte, la prima curva e l’ultimo curvone fanno paura. La moto non è mai troppo stabile, c’è vento ed è pericoloso, ma divertente”.

Quando è partita l’avventura con Suzuki come ci aspettavamo che andasse così, ma ora sta andando nella direzione giusta. – ha concluso Iannone parlando della scuderia che abbandonerà a fine stagione –  Con altri due anni avremmo potuto fare grandi cose, ma non è così. Finisce questa mia esperienza perchè la Suzuki ha ritenuto giusto fare altre scelte. Io sarei rimasto altri due anni con tranquillità, mi trovo bene, ma il 2017 ha segnato tante difficoltà. Forse non sono state capite, ma oggi l’importante è fare un buon lavoro”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery