MotoGp – Dall’Igna, l’assenza di Lorenzo e l’importante gara in Australia per la Ducati: “un banco di prova per noi”

gigi dall'igna Alessandro La Rocca/LaPresse

Gigi Dall’Igna e la gara di Phillip Island importante e significativa per la Ducati: le parole del team director della squadra di Borgo Panigale

Il titolo Mondiale è stato assegnato, domenica scorsa al Gp del Giappone. Marc Marquez è campione del mondo per la settima volta in carriera, la quinta nella categoria regina, ma non ha intenzione di fermarsi, nelle rimanenti tre gare della stagione.

Alessandro La Rocca/LaPresse

Lo spagnolo lotterà per aiutare la sua Honda a conquistare la Tripla Corona, ma dovrà fare i conti con la Ducati e Dovizioso, che vorranno far bene per difendere il secondo posto in classifica da Valentino Rossi. La gara australiana sarà importante per il team di Borgo Panigale e Gigi Dall’Igna ha spiegato il perchè ai microfoni Sky: “Phillip island è importante perchè è una pista dove le qualità della nostra moto servono poco, non è una pista di motore, non ci sono tante staccate, non ci sono tante accelerazioni, è un banco di prova importante proprio perchè per noi è la pista più difficile, completa e complessa. E’ una pista dove ci sono tantissime curve, bisogna stare tanto sdraiati, ci sono quel tipo di curve dove in passato abbiamo sofferto tanto, vedremo se abbiamo migliorato a sufficienza solo in questi giorni. Qua abbiamo una configurazione che usiamo solo qua, ma si tratta solo di rifiniture, il nostro è un setup medio e poi dalle fp1 vedremo come progredire nei turni successivi“.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Non poteva mancare un commento sull’assenza di Jorge Lorenzo: “sicuramente avere qua tutti e 2 i piloti nostri sarebbe stato meglio, ma sono cose che non si possono cambiare, siamo qua in questa configurazione e bisogna cercare di ottenere il massimo e portare a casa dal punto di vista tecnico più spunti per il prossimo anno perchè ormai l’obiettivo si è spostato all’anno prossimo. Bisognerà partire in fp1 e poi dovremo capire cosa fare, se fare qualcosa, magari non dovremo toccare nulla”.

gigi dall'igna ducati

Foto Alessandro La Rocca/LaPresse

Infine su Bautista sostituto del maiorchino ha concluso: “la moto è diversa in tanti particolari, anche il set up di partenza che abbiamo deciso di usare per il primo turno è abbastanza diverso, per lui i primi turni saranno di verifica e apprendistato su un mezzo che non è abituato a guidare, mi fa piacere aver dato questa possibilità“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery