MotoGp – Stagione terminata per Crutchlow: dopo l’intervento alla gamba previsto un lungo stop

crutchlow LaPresse/Alessandro La Rocca

Cal Crutchlow cade durante le Fp2 del Gp d’Australia e rimedia una frattura molto complessa, il dottore Michele Zasa parla di un difficile recupero prima della fine della stagione 2018

Dopo le varie fratture rimediate prima ad Aragon e poi a Buriram da Jorge Lorenzo, anche un altro pilota è fuori dal prossimo appuntamento di MotoGp a causa di una spaventosa caduta che gli ha causato un brutto infortunio. Stiamo parlando di Cal Crutchlow che, questa mattina durante le Fp2 in Australia, è caduto rovinosamente nella ghiaia del circuito di Phillip Island, uscendo in barella dalla pista. Il motociclista, che dopo la botta si teneva la gamba destra, ha riportato una frattura complessa, per cui rischia la fine anticipata di stagione. L’infortunio rimediato da Crutchlow è stato descritto nel dettaglio dal Dottor Michele Zasa ai microfoni di Sky MotoGp.

È una frattura complessa in tre parti diverse: due ai malleoli, quello tibiale e quello peronale ed un’altra alla tibia. – ha spiegato il dottore – La frattura urge un intervento chirurgico qui in Australia, a Melbourne ed un certo recupero. È meglio operare subito prima che si gonfi, perchè se si gonfia bisogna poi aspettare qualche giorno che si sgonfi, cerchiamo di sfruttare questa prima finestra di tempo”.

Sono interventi di routine a Melbourne anche se è un intervento importante. – ha concluso ZasaRichiederà un tempo di recupero di un mese e mezzo in condizioni normali, ma vediamo come va l’intervento e poi parliamo. Da qui a Valencia sono tre settimane è molto stretto”. 

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery