Morte Hayden, arriva la condanna per l’autista che causò l’incidente

LaPresse/Simone Rosa

L’autista, che causò l’incidente in cui Nicky Hayden perse la vita, condannato ad un anno di carcere ed alla revoca della patente

Il 16 maggio 2017 Nicky Hayden rimase coinvolto in un terribile incidente ed appena una settimana dopo, nel suo letto di ospedale, l’ex pilota statunitense si spense a causa delle gravi ferite riportate. Dopo circa un anno e mezzo, dal maledetto giorno che condannò a morte il motociclista amato in tutto il mondo, è andato in scena il processo che ha visto imputato l’automobilista alla guida del mezzo che si scontrò con la bici di Hayden il 16 maggio dello scorso anno.

Presso la Camera di Consiglio del Tribunale di Rimini il giovane operaio di Morciano Di Romagna responsabile dell’incidente, è stato condannato ad un anno di reclusione, pena sospesa e alla revoca della patente. A leggere la sentenza il giudice Vinicio Cantarini, che ha ritenuto il trentenne colpevole di omicidio stradale.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery