Romagnoli scaccia le streghe, il Milan si prende la zona Champions: per Gattuso però c’è tanto da lavorare

Spada/LaPresse

Un Milan al limite della decenza batte il Genoa e aggancia la Lazio al quarto posto, solo nel recupero Romagnoli risolve una partita complicatissima

Una squadra contratta, con poca personalità e in balia di un avversario tutt’altro che irresistibile. Il Milan vede le streghe ma poi le scaccia nella notte di Halloween, portando a casa tre punti fondamentali che permettono alla formazione di Gattuso di agganciare la zona Champions, portandosi addirittura a meno quattro dal secondo posto.

Spada/LaPresse

Non è per niente oro però quello che luccica, una prestazione nettamente al di sotto delle attese quella di Higuain e compagni, colpevoli di non dar seguito al gol in avvio di Suso, che avrebbe potuto rendere in discesa una partita complicatasi con il passare dei minuti. Tiemoué Bakayoko nettamente il peggiore in campo, troppo lento e compassato l’ex Chelsea per poter agire nel cuore del centrocampo del Milan, in difficoltà davanti alla velocità di Kouamé e agli inserimenti di Lazovic. Il gol del pari infatti è proprio da attribuire ad una disattenzione del centrocampista rossonero, colpevole di regalare una palla sanguinosa che Kouamé trasforma nell’1-1, grazie anche alla deviazione di Romagnoli. La reazione del Milan? Confusa e inquietante, con un minimo di luce accesa solo da Suso e Higuain, gli unici giocatori sopra la media di una squadra pressoché normale. Lo spagnolo dribbla e crossa, l’argentino scarica in porta fendenti velenosi che solo un pazzesco Radu riesce a respingere.

Spada/LaPresse

L’amnesia finale del portiere romeno regala poi la possibilità a Romagnoli di riscattare l’autogol, segnando un gol fondamentale che scaccia le streghe di questa notte di Halloween, regalando al Milan un succulento quarto posto. Con questa intensità e con questa verve però difficilmente i rossoneri riusciranno a difenderlo, c’è bisogno di qualcosa in più che Gattuso deve fare in fretta a trovare, altrimenti la stagione dei rossoneri si trasformerà nell’ennesimo fallimento.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery