NBA – J.R. Smith e il tattoo Supreme: la lega pronto a multarlo ogni volta che scenderà in campo!

Credits: Instagram @Teamswish

J.R. Smith si tatua la scritta ‘Supreme’, noto marchio d’abbigliamento, sul polpaccio: l’NBA pronto a multarlo

J.R. Smith trova sempre il modo di finire sotto i riflettori, specialmente se quel ‘modo’ non c’entra propriamente con il basket giocato. In realtà in questo caso si parla di basket ‘da giocare’. Infatti ogni qualvolta scenderà in campo in regular season, la stella dei Cavs potrà ricevere una bella multa da parte della lega, non appena metterà il piede sul parquet. Il motivo? Un particolare tatuaggio in conflitto con le regole NBA. J.R. Smith si è tatuato sul polpaccio destro la scritta ‘Supreme’, noto marchio d’abbigliamento. Il tattoo, difficile da non notare, rappresenta dunque un’involontaria (?) pubblicità, non permessa dal regolamento NBA. Per evitare la multa dunque J.R. dovrà giocare con un bel calzetto lungo fino al ginocchio, giusto per aumentare il suo ‘swag’. Il problema è che non sembra averne voglia. J.R., che su Instagram ha spiegato di ‘essere l’unico a venir multato per certe cose’, è pronto a discutere con chi di dovere per poter mostrare a tutti il suo nuovo tattoo, senza paura di alcuna multa. Chi la spunterà?

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery